La scuola media Angeli di Tarcento protagonista di “Economia in Classe”

Ha preso avvio “Economia in classe”, il progetto di educazione economico-finanziaria promosso da Obiettivo Benessere nell’ambito dei Progetti Speciali per il potenziamento dell’offerta formativa finanziati dalla Regione Fvg.

«È di fondamentale importanza che le competenze economico-finanziarie entrino nei curricula scolastici per promuovere scelte consapevoli e autonome di utilizzo delle risorse economiche, in un’ottica di cittadinanza consapevole e di legalità», ha detto Giuseppe Graffi Brunoro, presidente di Confcooperative FVG, nel suo intervento di apertura, a Martignacco.

Le attività didattiche prevedono una partecipazione attiva degli studenti, rispondendo al bisogno di riflettere sui comportamenti quotidiani, sulle proprie competenze e conoscenze. I percorsi di sensibilizzazione e approfondimento prevedono il coinvolgimento di oltre 200 studenti delle scuole secondarie di primo grado “P. Valussi” di Udine, “D. Virgili” di Martignacco e “A.Angeli” di Tarcento, ai quali verrà inoltre somministrato un questionario per rilevare le competenze economico-finanziarie in ingresso.

L’associazione Obiettivo Benessere, che ha come socio sostenitore PrimaCassa Credito Cooperativo Fvg, nasce dalla vocazione assistenziale e cooperativistica della banca locale con l’obiettivo di dare servizi a supporto delle famiglie e delle comunità del territorio dove è radicata. Il progetto “Economia in classe”, dunque, si inserisce in un percorso di supporto formativo su un tema importante come l’educazione economico-finanziaria, per il quale ci si è avvalsi della collaborazione di Confcooperative Fvg, da sempre impegnata in progetti su questi temi, come “La Bcc incontra la scuola” ed “Economia ABC “.

“Economia in classe” si concluderà con un evento pubblico e collettivo, ad aprile, durante il quale gli studenti condivideranno le esperienze fatte e si confronteranno in un dibattito aperto sugli argomenti trattati in classe.

(foto di Tarcento di Ulderica Da Pozzo)

Commenta con Facebook