La Pallacanestro Tolmezzo sconfitta al debutto da San Vito

Nella prima giornata di Serie D il Basket Club Sanvito è corsara a Tolmezzo ed espugna il Palazzetto dello Sport di viale Aldo Moro. I Sanvitesi confermano i favori del pronostico ma non senza dover sudare per conquistare i primi due punti stagionali, dal momento che il Tolmezzo lotta su ogni pallone fino a pochi minuti dal termine, quando però è costretto ad arrendersi alla maggior qualità degli avversari trascinati da Cantoni, Moretuzzo e Falomo Giovanni. Esordio comunque positivo per i ragazzi di Coach Cuder che si meritano gli applausi da parte dei quasi duecento tifosi accorsi per sostenerli.

Quella di venerdì sera è stata sicuramente una partita piacevole da vedere per il pubblico di entrambe le squadre. Nel primo quarto Tolmezzo schiera il quintetto base con Maso, Iob, Stefanutti, Tosoni e Mecchia, a cui risponde Coach Ciman con Falomo Giovanni, Cantoni, Bianchini, Moretuzzo e il capitano Cristofoli Marco. Entrambe le squadre partono in quinta e il ritmo in campo non stenta a decollare, con San Vito che cerca più volte la soluzione dall’arco senza troppa fortuna mentre diversa è la situazione per i carnici che con Mecchia, Maso e Stefanutti trovano il centro dalla lunga distanza. San vito corre ai ripari aumentando l’aggressività in difesa e ad approfittarne è Tosoni che con le sue penetrazione costringe più volte gli avversari al fallo: a 5.48 sul cronometro sono cinque i falli di squadra per i sanvitesi. Gli ospiti però non perdono terreno e con la tripla di Falomo Alessandro a cinque secondi dalla sirena si riportano sul meno quattro. Al termine del primo quarto Tolmezzo avanti 21 a 17.

Nel secondo quarto continua la difesa aggressiva di San Vito, con Tolmezzo che comincia ad avere qualche difficoltà a costruire in fase offensiva ma a risolvere i problemi ci pensano dei buoni spunti individuali di Iob e Maso, oltre al solito Tosoni. Nonostante ciò gli ospiti trovano un parziale di sette a zero grazie a Moretuzzo e alla tripla di Cantoni lasciato libero da Francescatto. Sorpasso San Vito (28-30) e coach Cuder costretto a chiamare minuto. Si riparte con un paio di botta e risposta sull’asse Francescatto-Falomo A. e gli ospiti trovano la continuità giusta per siglare un altro parziale di sette a zero. Il secondo periodo si chiude con la tripla di Francescatto dagli otto metri a trenta secondi dal termine a cui però risponde Brunoro dieci secondi dopo. Il tentativo di buzzer beater di Tosoni è corto e si così negli spogliatoi sul 41-47.

Black out per Tolmezzo all’inizio del secondo tempo: si comincia con Iob che regala la rimessa inizia a Moretuzzo, i quale non ha altra scelta che appoggiare due punti facili. La pressione difensiva degli ospiti, unita alla stanchezza che comincia a farsi sentire, manda in tilt i carnici che stentano a contenere i blitz di Moretuzzo e Falomo G., mentre Falomo A. domina a rimbalzo in entrambe le fasi. Meno tredici (43-56) e ancora timeout Tolmezzo. Il pubblico di casa alza il volume e la squadra cerca e trova la reazione d’orgoglio, con Francescatto e Iob che suonano la carica. A 2.22 dal termine entra in campo Cuder Giuseppe per far rifiatare Maso e, con un paio di astuzie difensive “vecchia scuola”, subisce fallo in attacco da De Paula (che sbatte il pallone a terra e prende tecnico e quinto fallo) e permette ai suoi di rientrare in partita. A dieci minuti dal termine il punteggio cita 58-63 a favore degli ospiti.

L’eccesso di foga porta Cuder G. a commettere tre falli in meno di due minuti, immediatamente cambiato per Maso. San Vito accusa la contro offensiva del Tolmezzo e Iob, dopo aver trovato il canestro del meno tre, fallisce la possibilità di impattare prima con zero su due dai liberi (fallo antisportivo) e poi in contropiede un paio azioni dopo. A questo punto esperienza e maggior freschezza fisica si fanno sentire, con San Vito che progressivamente allunga, anche grazie a un ispiratissimo Falomo Giovanni che ne mette sette di fila. La partita si chiude col risultato di 72-79, con gli ospiti che festeggiano mentre i Tolmezzini si prendono gli applausi del pubblico per l’ottima prestazione.

“Sapevamo che loro erano forti e lo hanno dimostrato sul campo” commenta Stefano Maso, presidente dei carnici, al termine della partita “Ma credo che usciamo dal confronto sicuramente a testa alta. Abbiamo una squadra giovane e la filosofia rimane quella di fare crescere questi ragazzi ragionando a lungo termine, perciò ci sta anche perdere contro una compagine più esperta. I nostri giovani oggi hanno avuto la possibilità di avere un assaggio di quello che li aspetta durante il corso del campionato e sono sicuro che il minutaggio per ognuno di loro aumenterà costantemente da qui in poi. Le impressioni sono più che positive e quindi faccio i complimenti sia agli ospiti sia ai miei ragazzi per la bella partita che ci hanno regalato”.

Commenta con Facebook