“La musine dai cjants”, presentato a Sutrio il primo libro di Lino Straulino

Nell’ambito di “Borghi e Presepi”, Lino Straulino ha presentato nella sua Sutrio il libro d’esordio, “La musine dai cjants”, un viaggio alla ricerca della tradizione del canto popolare friulano antico, un testo dedicato alla musica e al territorio. 

L’assessore comunale Sara Morocutti racconta: «Leggendo il libro di Straulino subito si comprende la complessità dello studio effettuato: una ricerca di anni che ha portato il maestro a riscoprire le radici culturali e le melodie autentiche del canto popolare friulano. L’interrogativo iniziale del testo lo possiamo definire un interrogativo filosofico: che differenza c’è tra musica friulana e musica in friulano? Il cantautore carnico non si è fermato all’aspetto teorico, ma da vero artista creativo ha deciso di mettere in pratica le sue scoperte sulle melodie propriamente friulane realizzando la seconda parte del testo, ovvero un canzoniere di 101 canti».

Straulino commenta così la presentazione: «È stata una meravigliosa serata, cantare assieme le canzoni de “La musine” mi riempie di gioia. Sentire che il canto fa vibrare di emozioni i nostri cuori portandoli fino alle lacrime o strappando loro delle gioiose risate è il vero scopo del mio fare musica. Questa è la lezione dell’antico canto di queste terre e solo così si chiude il cerchio e si appaga l’animo in un abbraccio fraterno. Grazie a tutti coloro che ieri sera erano presenti a Sutrio. Grazie per aver cantato con me!».