La Carovana dei Ghiacciai di Legambiente fa tappa in FVG per monitorare il ghiacciaio Canin

Il 30 e il 31 agosto la seconda edizione di Carovana dei Ghiacciai, la campagna promossa da Legambiente con il supporto del Comitato Glaciologico Italiano (CGI) e con partner Sammontana e partner sostenitore FRoSTA, farà tappa a Sella Nevea per monitorare lo stato di salute del Ghiacciaio Canin.

Obiettivo della campagna è quello di accendere i riflettori sui ghiacciai della Penisola minacciati sempre più dalla crisi climatica, per questo nel corso di questo viaggio monitorerà 13 ghiacciai alpini e il glacionevato del Calderone, in Abruzzo. In questi due giorni di tappa in FVG, oltre ai monitoraggi ad alta quota, non mancheranno escursioni e momenti culturali. 

Carovana dei ghiacciai è stata inserita nella piattaforma All4Climate – Italy che raccoglie tutti gli eventi dedicati alla lotta contro i cambiamenti climatici che si svolgeranno quest’anno in vista della COP26 di Glasgow.

Lunedì 30 agosto ci sarà l’escursione al ghiacciaio del Canin con ritrovo al rifugio Gilberti alle 9:30 e partenza per arrivare presso i resti del ghiacciaio. Qui si svolgerà la consueta osservazione delle morfologie glaciali con la partecipazione degli esperti Renato R. Colucci e Marco Giardino del Comitato Glaciologico Italiano.  Alle ore 13 ci sarà il “Saluto al Ghiacciaio”, un momento dedicato al silenzioso e prezioso lavoro che svolgono i ghiacciai con riflessioni, poesie e musica ai piedi dei resti del ghiacciaio del Canin. 

Alle ore 16 infine è previsto un Flash mob presso la base della ex pista slalom a Sella Nevea, per un turismo invernale più sostenibile e coerente con le misure di adattamento ai cambiamenti climatici.

Martedì 31, alle ore 10:30, infine, la conferenza stampa di presentazione dei dati del monitoraggio del ghiacciaio del Canin, presso la sede di Legambiente FVG a Udine.