Inappropriate quasi la metà della chiamate al Nue112 nella notte di Natale

Il servizio del Nue112, nella serata di ieri, dalle ore 19 alle ore 24, ha registrato un totale di 513 chiamate. Rispetto all’anno precedente quindi abbiamo avuto un aumento del 21%.

Le tipologie di chiamate sono state perlopiù per le forze dell’ordine, per disturbi alle quiete pubblica e per i furti segnalati dai cittadini al rientro nelle proprie abitazioni dopo il cenone, per i vigili del fuoco le chiamate erano perlopiù per apertura porte e per piccoli incendi agli impianti di riscaldamento delle seconde case.
L’emergenza sanitaria ha gestito molte chiamate per malori di persone per abuso di sostanze alcoliche.

Chiamare per area geografica
Delle 513 chiamate, 248 erano chiamate di non vera emergenza che sono state filtrate (quasi la metà). Si tratta di chiamate inappropriate. Le chiamate per vera emergenza sono state 265 così suddivise per area geografica: 90 ex provincia di Udine, 69 ex provincia di Pordenone, 61 ex provincia di Trieste, venticinque ex provincia di Gorizia, cui si aggiungono 20 chiamate da fuori regione.

Quali tipi di emergenza
Le chiamate di vera emergenza sono state dirottate per la maggior parte all’emergenza sanitaria quindi alla Sala operativa di secondo livello della Struttura operativa regionale emergenza sanitaria/Sores (129), 86 alle sale operative dei Carabinieri, 34 alla Polizia di Stato, 16 ai Vigili del fuoco.