In teatro ad Osoppo ci sono Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti

Un racconto dolce-amaro di una coppia, ma in realtà dell’intera società, in crisi profonda di valori e di punti di riferimento. Dopo il doppio successo del debutto nazionale “Il Bosco di Margherite” di e con Luca Ferri, che ha aperto la stagione di Eureka10, Anà-Thema Teatro presentao, giovedì 24 ottobre alle 20.45, un’altra anteprima, stavolta regionale.

Francesco Branchetti (foto Valerio Faccini)

Sul palco del Teatro della Corte di Osoppo saliranno Nathalie Caldonazzo (nella foto di copertina) e Francesco Branchetti con il loro “Parlami d’amore”, poetico e intimo testo di Philippe Claudel, quantomai straordinario nel costruire dei caratteri di clamorosa rappresentatività di una certa società e di una concezione del rapporto di coppia che qui vede sgretolarsi i suoi punti cardine e le sue fondamenta.

Non abbandonando mai uno sguardo profondamente umano, Claudel affonda la lama nelle pieghe più intime, e a tratti inconfessabili, di un rapporto di coppia anche attraverso una straordinaria e pungente ironia che accompagna tutto il testo. Fragilità, debolezze e, in alcuni momenti, candore trovano spazio in un duetto di coppia a tratti terribile, ma sempre accompagnato da irresistibile humour e travolgente ironia. Le interpretazioni degli attori sono proprio tese a ricostruire due profili psicologici che fanno riflettere a quello che a volte un rapporto può diventare e a quanto sia difficile uscire da certi schemi comportamentali e a volte anche sociali. La stessa regia, affidata a Branchetti, intende restituire al testo la straordinaria capacità d’indagare l’animo umano e le tortuose relazioni che abbiamo con noi stessi e poi con gli altri. Ansie, paure, malesseri, malinconie, dolori, solitudini si confondono in una danza che muta di ritmo a ogni scambio di battute tra i protagonisti, che, tra momenti di grande ironia e amarezze profonde, si muovono come investigatori alla ricerca di verità nel “privato” di un rapporto di coppia, di una relazione, di un incontro.

Come ricordato, lo spettacolo, con musiche originali di Pino Cangialosi, andrà in scena eccezionalmente di giovedì anziché, come di solito accade, il sabato.
Anà-Thema
consiglia la prenotazione, telefonando allo 04321740499 o al 3453146797, o inviando una email all’indirizzo info@anathemateatro.com.

Commenta con Facebook