Il viaggio nella memoria “Erano gli anni ’60” chiude il festival Glemmy di Gemona

Si concluderà venerdì 11 settembre il mini festival “Glemmy” che il Comune di Gemona ha dedicato agli anni Sessanta: alle 21, nella suggestiva cornice di piazzetta Fantoni, tornerà sullo schermo “Erano gli anni ’60”, multivisione con la quale Claudio Tuti e il Gruppo Fotografico Gemonese – partner della rass“Erano gli anni ’60”egna insieme alla Pro Glemona e alla Cineteca del Friuli – condurranno lo spettatore in un viaggio nella memoria attraverso le immagini e le musiche che, decennio per decennio, hanno segnato la storia di quegli anni cruciali.

“Il successo di pubblico della prima serata – afferma l’assessore alla cultura Flavia Virilli – e le numerose richieste di ripeterla che abbiamo ricevuto ci hanno spinto a riproporre questo importante lavoro di Claudio Tuti, che ringraziamo non solo per il regalo che fa a tutti  (Gemonesi e non) con questo “bis” ma anche per la profondità con la quale ha affrontato un decennio molto complesso e cruciale per le implicazioni sociali, politiche, scientifiche e culturali che ancor oggi determina”. Così, dalle rassicuranti immagini del Carosello si passerà, in una sera, all’energia dei Beatles approdati per la prima volta negli USA e, dal primo uomo nello spazio – e poi sulla luna -, ci si muoverà verso il lungo dramma della guerra in Vietnam, passando per la Primavera di Praga e arrivando, infine, all’atmosfera ribelle di Woodstock: ricordi – per chi c’era – ed emozioni non mancheranno di certo, in un excursus che già preannuncerà i mutamenti del decennio successivo.

La partecipazione è gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili, sarà necessario mantenere la distanza di un metro tra i non congiunti e presentarsi muniti di mascherina. In caso di maltempo, la serata sarà recuperata domenica 13 settembre alla stessa ora.

Commenta con Facebook