Il «grazie» commosso di una donna ucraina per l’ospitalità ricevuta a Sappada

Una donna ucraina è partita oggi da Sappada, dal Borgo al Sole, dove era stata accolta 12 giorni fa, e ha raggiunto a Udine la madre 79 enne, che ha terminato il suo isolamento; infatti all’arrivo a Tolmezzo, il 4 marzo scorso, le era stata riscontrata la positività al Covid. Oggi si è conclusa la quarantena e, questa sera, partiranno entrambe in treno per Napoli, dove raggiungeranno i figli e i nipoti partiti per la città partenopea giovedì della scorsa settimana.

Alla partenza da Sappada (nella foto) la donna ha ringraziato commossa, con poche parole proferite in italiano utilizzando l’app per le traduzioni, l’assessore comunale Stefania Piller Hoffer. Attualmente Sappada accoglie 16 profughi, di cui 10 bambini.