Il Circolo Acli Col Gentile dona un defibrillatore alla comunità di Ovaro

Appena terminato il progetto triennale regionale “Animiamo e Valorizziamo insieme la montagna”, il Circolo Acli Col Gentile di Mione continua le attività a favore della comunità di Ovaro.

Il taglio del nastro

Domenica scorsa, alla presenza del sindaco Lino Not, di don Gianni Pellarini, del presidente del circolo Orazio Dean e del presidente delle Acli provinciali di Udine Stefano De Marco, è stato inaugurato il defibrillatore automatico esterno, a disposizione di tutto il territorio, donato dai soci  del Circolo.

Il defibrillatore, contenuto in una teca termica accessibile pubblicamente, è ubicato vicino alla cassetta delle lettere presso la “Ca’ Gioiosa” di Mione e, oltre ad essere messo a disposizione della frazione, può ovviamente essere utilizzato da chiunque ne abbia necessità nelle vicinanze.

“Si ringraziano i volontari e tutti quelli che hanno contribuito a far raggiungere l’obiettivo che il Circolo si era prefissato – si legge in una nota -. È motivo di orgoglio per tutti i soci aver potuto dare questo contributo alla comunità. Questo dispositivo salvavita è in grado di individuare le anomalie del battito cardiaco e di agire in maniera tempestiva sugli infortunati. Grazie ai comandi vocali emessi, si dimostra efficace nell’iter di pronto intervento in caso di arresto cardiaco”.