I Tre Allegri Ragazzi Morti in concerto sabato 9 a Comeglians

Il 25 gennaio scorso è uscito il loro nuovo album, “Sindacato dei sogni”: dieci nuove canzoni influenzate dal rock psichedelico californiano dei primi anni ‘80. La sera prima, il 24, il disco è stato presentato dal vivo in un evento sold out alla Santeria Social Club di Milano. Ora, i Tre allegri ragazzi morti arrivano a “Casamia”, con un evento a ingresso gratuito (obbligatoria la prenotazione su EventBrite: https://bit.ly/2DhDSen). Davide Toffolo, Luca Masseroni ed Enrico Molteni saranno i protagonisti in uno dei più attesi appuntamenti del Festival che fa incontrare artisti e pubblico in un contesto nuovo e coinvolgente. Insieme dal 1994, con oltre mille concerti e diversi dischi ufficiali, i Tre allegri ragazzi morti, dopo un periodo di residenza assieme ad altri artisti, si esibiranno sabato 9 febbraio, dalle 17.30, all’ex-Latteria dell’Albergo Diffuso di Comeglians (cambia dunque la location, per tutti gli eventi futuri di Casamia): un evento unico fatto di parole e musica.

LE RESIDENZE ARTISTICHE – Ed è proprio “Residenza” la parola chiave di questo Festival – realizzato da un gruppo di lavoro formato da circolo Cocula, associazione culturale Modo, Cas’Aupa, grazie al supporto di Regione Fvg, Promoturismo Fvg, Comune e Albergo Diffuso di Comeglians – che porta in Carnia artisti provenienti dal Fvg ma anche da altre parti d’Italia. Fino al 16 marzo ognuno presenterà il lavoro creato proprio durante il ‘soggiorno’ in una delle abitazioni dell’Albergo Diffuso di Comeglians. La residenza, infatti, consentirà uno scambio tra gli artisti, ciascuno porterà il proprio bagaglio di esperienze e si lascerà contaminare dagli altri. Un dare-avere dal quale nasceranno inedite performance, che saranno presentate in anteprima a Casamia; una kermesse che va oltre la “mera” ospitalità e che abbraccia anche importanti aspetti come quello culturale e dello sviluppo del territorio.

IL PROGRAMMA DI FEBBRAIO – Gli eventi in programma a febbraio proseguiranno il 15, dalle 21, con Donald Dal Tiliment: una performance multimediale psychedelic pop friulana, finanziata da ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane. Il giorno seguente, il 16, dalle 17.30, a esibirsi sarà Rose, un sestetto formatosi nel 2018 i cui i brani si tracciano di arrangiamenti e sonorità inconfondibili. A chiudere il mese, il 23 (sempre alle 17.30), ci sarà un altro musicista friulano, Alessio Velliscig. A marzo, poi, in programma altri tre i concerti.

Informazioni e prenotazioni: Associazione Cocula | arci@cocula.it| casamia.live

(foto di Ilaria Magliocchetti Lombi)

Commenta con Facebook