Frattura alla gamba per uno scialpinista a Sappada

Nel primo pomeriggio uno scialpinista del 1975 di Vigo di Cadore che stava sciando lungo la pista dismessa che scende dal Monte Ferro, a Sappada, si è infortunato rimanendo bloccato con uno sci su un cumulo di neve. I suoi compagni di gita hanno chiamato i soccorsi e in un primo tempo si è allertato il soccorso piste, credendo che l’incidente fosse avvenuto lungo una delle piste da discesa attive e servite dagli impianti. Compresa poco dopo l’esatta ubicazione (l’uomo si trovava nella parte finale della pista dismessa, a circa trecento metri di distanza dalle case più alte di Sappada), sei tecnici del Soccorso Alpino lo hanno raggiunto a piedi risalendo la pista velocemente. L’uomo era molto infreddolito ed è stato avvolto con le coperte isotermiche e trasportato in barella a valle dove, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza da Rigolato, è stato momentaneamente sistemato all’interno di una abitazione riscaldata. Per lui una frattura all’arto destro.