Fratelli d’Italia di Tolmezzo: «Sulla viabilità si valutino le priorità anzichè gli interventi spot»

“A Tolmezzo si è oramai consolidata una certezza: nell’ultimo decennio la viabilità è stata gestita a dir poco in modo poco rispondente alle esigenze dei cittadini. In città si percepisce la necessità di un nuovo approccio che responsabilmente intercetti i bisogni di una mobilità urbana che renda effettivamente fruibile e vivibile il centro cittadino ma anche alcune realtà delle frazioni”.

Questa la sintesi di una recente riunione (con parametri Covid 19) del Circolo Fratelli d’Italia di Tolmezzo, nella quale sono state vagliate le recenti dichiarazioni dell’assessore Francesco Martini contro la sottrazione di parcheggi, in aree limitrofe al centro,da parte di auto dell’ASL e delle Poste Italiane.
“Unico aspetto positivo posto in evidenza da parte degli iscritti al Circolo è, per restare in tema, la retromarcia con inversione ad U che l’amministrazione Brollo e gli uffici comunali hanno fatto rispetto alla loro proposta di eliminazione di parcheggi nel centro storico – si legge in una nota –. E questo grazie, e va detto, alle prese di posizione di cittadini, di commercianti, del Circolo di Fratelli d’Italia di Tolmezzo e del gruppo dei consiglieri comunali del centro destra. Il Circolo ribadisce ciò che ha già manifestato pubblicamente ovvero che, in queste fasi di delicata ripartenza che stiamo vivendo, ogni intervento che abbia ripercussioni sulla fruibilità della città debba essere adeguatamente soppesato: non ci sono le condizioni per sperimentare innovazioni che possono, come nel caso della paventata riduzione dei parcheggi, divenire, piuttosto che soluzione, parte del problema se non addirittura accrescerlo”.

“Ora l’assessore rilancia con una altra iniziativa spot affidata come sempre irritualmente ad un organo di stampa locale, ovvero l’introduzione di una zona 30 in viale Aldo Moro – prosegue la nota -. Il Circolo Fratelli d’Italia plaude ad ogni soluzione che sia rivolta all’incremento della sicurezza soprattutto in prossimità delle strutture scolastiche, ma invita tuttavia, anche in questo caso, a valutare adeguatamente l’inserimento di una “zona 30” in un asse viario sul quale andranno ad insistere delle rotonde anche se ancora in fase di progetto. Rammentiamo all’assessore competente che in tema di sicurezza stradale molte altre situazioni sono state portate all’attenzione dell’Amministrazione Brollo e finora giacciono irrisolte. Ci si riferisce alle richieste presentate dalle Consulte frazionali di Caneva, Casanova, Imponzo e Cadunea, sempre in tema di rischio dovuto alla velocità, così come le aree parcheggio di via Forni di Sotto o la viabilità di comparto in Betania da anni congelata, come la necessità di porre finalmente soluzione al problema del senso unico sempre in Betania. Tutti interventi richiesti da parte della popolazione e per i quali sono state già fornite anche soluzioni alla Amministrazione comunale. Interventi che sono stati oggetto di interrogazioni e sollecitazioni da parte del consigliere Mario Antonio Zamolo edei consiglieri del centro destra in consiglio comunale”.

“Il Circolo di Fratelli d’Italia invita l’Amministrazione Brollo ad abbandonare la politica degli interventi spot, dei facili annunci e procedere ad una valutazione d’insieme delle priorità della viabilità tolmezzina – la conclusione della nota -. A questo riguardo si segnala l’opportunità di dare risposta alla cittadinanza e alle imprese commerciali che lamentano gli effetti negativi di alcuni sensi unici, a cominciare da quello di via 4 Novembre a Tolmezzo, cioé il quartiere dell’ex stazione ferroviaria in piazzale Vittorio Veneto, che come segnalato da una raccolta di firme delle ditte commerciali e ribadito in consiglio comunale dai consiglieri Zamolo e Valentino Del Fabbro, hanno inciso negativamente sulla vita del quartiere e sulle prospettive di sviluppo di tutta l’area”.

Commenta con Facebook