Festeggiamenti epifanici, 1600 chiamate al Nue112 nella giornata di ieri

Sono state 1600 le chiamate totali giunte agli operatori della sala di primo livello, quella del Numero unico di emergenza Nue112 del Friuli Venezia Giulia nell’intera giornata di ieri, sulle 24 ore, nel primo giorno dei festeggiamenti epifanici caratterizzati dall’accensione di falò, il 5 gennaio 2023.

Raffronto 2022
Lo scorso anno erano state 1915: si registra quindi un calo. Il 5 gennaio del 2022 le chiamate non appropriate giunte al Nue112 (988) avevano superato quelle di vera emergenza (927).

Quasi la metà delle chiamate sono di non emergenza, quindi inappropriate
Tornando a quest’anno per la giornata del 5 gennaio, delle 1600, quindi quasi la metà, ovvero 718, sono state chiamate di non emergenza (non appropriate), contro le 882 di vera emergenza per cui è stata invece appropriata la chiamata al Nue112.

Da quali territori sono giunte le chiamate
Delle chiamate di vera emergenza 275 sono arrivate dalla ex provincia di Udine, 263 dalla ex provincia di Trieste, 189 della ex provincia di Pordenone e 124 dalla ex provincia di Gorizia; 13 le chiamate provenienti fuori dal territorio regionale.

Tipologia di chiamata per sala operativa
Delle chiamate di vera emergenza, 547 sono state inviate per competenza alla sala di secondo livello della Struttura operativa regionale emergenza sanitaria (Sores), 187 alle sale operative dei Carabinieri, 108 alle sale operative della Polizia di Stato, 44 alle sale operative dei Vigili del fuoco (tutte centrali di secondo livello).

Segnalazioni per bagliori e fumo
Nella serata sono arrivate diverse chiamate inerenti l’accensione dei tradizionali fuochi epifanici. Ai Vigili del Fuoco, il servizio del Nue112, ha infatti inoltrato chiamate di cittadini che chiamavano il servizio di emergenza preoccupati in quanto vedevano dei bagliori e fumi in alcune zone della nostra regione.

Incidenti stradali
Sono state invece 15 le chiamate gestite per incidenti stradali con persone rimaste ferite (lievi) e 16 invece quelle per incidenti stradali con persone fortunatamente illese.

Un operatore in più per oggi
La tradizione dell’accensione dei fuochi epifanici proseguirà anche nella serata di oggi: il servizio del Nue112 rimane pertanto preparato e pronto ad affrontare eventuali importanti flussi di chiamate potenziando il turno di oggi pomeriggio con un operatore in più.