Fedriga: «Draghi ha fatto un ottimo percorso in mezzo a molte difficoltà»

“Mario Draghi ha fatto un ottimo percorso in mezzo a molte difficoltà con una maggioranza estremamente eterogenea. Penso al Pnrr, alla lotta alla pandemia, alla crisi con la guerra in Ucraina, alla crisi economica: è riuscito a tenere e ad avere quella capacità di dialogare con i paesi stranieri che ha reso l’Italia protagonista”.

Lo ha sottolineato il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, a margine di un incontro alla Corte dei Conti.
Riflettendo su una possibile candidatura di Draghi con un grande centro e il Pd alle prossime elezioni, Fedriga ha puntualizzato che il premier dimissionario “ha escluso qualsiasi ipotesi di strumentalizzazione della sua persona e questo, secondo me, sottolinea ancora una volta anche le qualità umane di Draghi”.

Il Governo Draghi, ha quindi aggiunto, “c’è ancora per disbrigare gli affari correnti. Sono contento delle parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sulle questioni urgenti, che verranno portate avanti dal governo in carica e avranno un processo di continuità rispetto alle elezioni che si terranno a settembre, quindi alla nascita del nuovo esecutivo”. Tra queste, ha ricordato Fedriga, le milestone del Pnrr e la questione energia.