Elezioni, gli obiettivi della lista “Insieme per Bordano e Interneppo” che sostiene Colomba

Riceviamo dalla lista “Insieme per Bordano e Interneppo”, che candida a sindaco di Bordano Gianluigi Colomba, e pubblichiamo.

Bordano è conosciuto principalmente come il paese delle farfalle.

La Casa delle Farfalle è tra le prime attrattive in Friuli Venezia Giulia per ricettività turistica con una media di 40.000 visitatori all’anno.

Durante gli ultimi quindici anni diversi sono stati gli investimenti che abbiamo effettuato e che hanno permesso di migliorarne l’aspetto e la funzionalità.

Dalla realizzazione dei laboratori didattici alla coibentazione e all’efficientamento energetico della struttura, serre comprese; si è provveduto a sostituire l’impianto di riscaldamento con uno più efficiente ed è stato rifatto il tetto dell’intero complesso, posizionando sullo stesso anche un impianto fotovoltaico.

Tra poco partiranno i lavori di ampliamento della struttura con la costruzione di nuovi uffici e servizi igienici fruibili anche dagli utilizzatori dell’adiacente parco giochi.

Si procederà inoltre alla costruzione di una cucina-bar smantellando i due gazebo presenti ormai diventati fatiscenti.

L’ammontare degli investimenti effettuati nell’ultimo mandato sono superiori ai due milioni di euro.

La finalità di tutti questi interventi è quella di favorire una crescita della ricettività generale e scolastica, favorendo la creazione di una rete di iniziative con le altre realtà associative e museali presenti.

L’idea di noi di “Insieme per Bordano e Interneppo”, esposta e condivisa con i gestori della Casa delle farfalle è quella di rendere l’intero complesso una struttura ricettiva, in rete con le già avviate e a quelle che potranno ulteriormente nascere iniziative private di affittacamere e Bed&Breakfast presenti nelle nostre due comunità, dopo aver trovato una collocazione alloggiativa migliorativa agli attuali affittuari. 

Si dovranno necessariamente realizzare nuovi spazi espositivi.

Nel 2023 ricorrerà  il ventesimo anno di attività della Casa delle Farfalle; nel 2003, anno di avvio dell’attività, non si poteva sicuramente dare per scontata la capacità di sopravvivere allo slancio iniziale dell’iniziativa. Ci vuole forza e determinazione per costruire e altrettanta per mantenere e migliorare.

I gestori sono riusciti in questo, migliorando la validità dell’offerta, recentemente anche quella enogastronomica e agroalimentare puntando su prodotti locali di qualità, aumentando anche così l’apprezzamento e fidelizzando gli utenti.

Accanto alla Casa delle Farfalle è sorta nel 2010, durante il nostro mandato, un’altra importante  iniziativa volàno di sviluppo del nostro territorio; l’attività sportiva del volo.

Noi di “Insieme per Bordano e Interneppo” abbiamo compreso da subito le potenzialità di sviluppo legate a questa disciplina, avviando un percorso condiviso non solo con l’Associazione Volo Libero Friuli ma anche con le altre  amministrazioni, aderendo al progetto Sportland; tutto ciò al fine di valorizzare e promuovere il nostro territorio richiamando un importante flusso turistico.

Flusso turistico cha ha portato anche dei risulti estremamente incoraggianti di persone che prese dalla bellezza di questi luoghi hanno deciso di fermarsi qui, alcune acquistando casa e trasferendovi la residenza.

Abbiamo supportato e sostenuto l’iniziativa, credendo fortemente in essa e nelle capacità espresse da subito dai membri dell’associazione, dando in concessione l’area di atterraggio. 

Importanti sono stati i finanziamenti concessi dalla Regione che hanno permesso di realizzare la struttura in atterraggio chiamata “Casetta del volo” con l’area a servizi appena costruita.

Prossimo impegno sarà quello di acquisire l’area di decollo sul San Simeone per rendere sicuro il regolare svolgimento delle attività.

Grande è stato l’impegno posto in essere dall’Associazione che ha portato a raggiungere l’obiettivo ambizioso del riconoscimento quale polo di maggior interesse a livello regionale.

Nel 2019 si sono svolti i Campionati del Mondo di deltaplano che hanno interessato l’atterraggio  di Bordano e nel 2021 il Campionato Mondiale di parapendio acrobatico ACROMAX con decollo dal Monte San Simeone.

Momenti ricchi di significato mediatico e di orgoglio per la nostra piccola comunità, amplificati anche dall’annullo filatelico organizzato con Poste Italiane che ha riscosso un particolare interesse anche da parte dei collezionisti filatelici.

Purtroppo il sedime di un tratto della strada che conduce al Monte San Simeone è ceduto, rendendo impraticabile la viabilità e determinando oltre al danno per i fruitori dell’Altopiano, anche l’annullamento della tappa regionale del Campionato del Mondo di parapendio acrobatico “Acromax”.

L’Amministrazione Regionale prontamente coinvolta dell’accaduto ha manifestato l’intendimento di finanziare l’intervento di ripristino, grazie alla norma inserita nella legge di stabilità che consente di sostenere i Comuni nella realizzazione di opere necessarie all’organizzazione di grandi eventi. 

L’Amministrazione Comunale ha provveduto con risorse proprie, nell’attesa dell’emissione del decreto di concessione del finanziamento da parte della Regione, ad avviare la progettazione dell’opera.

Diversi sono stati gli investimenti effettuati durante la nostra amministrazione, visibili a tutti, che hanno portato nel nostro Comune, solo nell’ultimo mandato un importo di quasi dieci milioni di euro.

Non considerando le dichiarazioni dei nostri detrattori che si ostinano, per biechi scopi elettorali, a non voler vedere tutto ciò che abbiamo realizzato in questi anni e tenendo conto del clima di serenità e di vicinanza che l’Amministrazione da noi guidata ha saputo infondere alla popolazione, abbiamo la serenità di voler continuare per la nostra strada, senza cogliere provocazioni e lavorando piuttosto, senza manie di protagonismo, per il progresso ulteriore delle nostre comunità.

Riteniamo che il confronto elettorale debba concentrarsi sui programmi e non su sterili polemiche o campagne denigratorie dell’avversario. L’elettore deve essere posto nelle condizioni di poter valutare serenamente gli obiettivi che si pongono gli sfidanti, tutto il resto non conta.

Una critica che ci sentiamo di rivolgere ai nostri concorrenti, con pacatezza ma in modo risoluto, riguarda il programma amministrativo che hanno trasmesso agli elettori, peraltro e come al solito non a tutti, che è diverso da quello depositato in Comune al momento della candidatura.

Una caduta di stile e ancora peggio una scorrettezza nei confronti degli elettori che quel programma sono chiamati a valutare e che su quel programma saranno chiamati ad esprimersi con il voto.

Nel deplian di presentazione della nostra compagine che abbiamo trasmesso a tutte le famiglie, abbiamo allegato l’intero programma presentato in Comune al momento della candidatura. Abbiamo ritenuto doveroso un tanto, quale atto di correttezza nei confronti degli elettori chiamati a valutare le linee programmatiche di mandato con la manifestazione di voto.

Diverse e riteniamo ambiziose sono le idee progettuali che abbiamo indicato nel nostro programma amministrativo. Un programma con delle idee di sviluppo del nostro territorio attentamente valutate e condivise da noi tutti dopo un doveroso ascolto dei vari portatori di interesse presenti nella nostra comunità.

Diversi componenti del nostro gruppo di candidati rappresentano o fanno parte delle realtà associative presenti nel nostro Comune e questo rappresenta indubbiamente un valore aggiunto da non trascurare.

Un programma basato su uno studio approfondito di quelle che saranno le linee contributive regionali legate alle indicazioni di sviluppo che si è posta la nostra Regione per i prossimi anni e alle possibilità che verranno offerte a livello nazionale dal Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Punteremo alle seguenti priorità:

-Ricostruzione della scuola elementare e trasformazione del plesso di Interneppo in nido di infanzia,

-Rifacimento asse stradale crollato sulla viabilità che conduce al Monte San Simeone e verifica della stabilità complessiva dell’intero tracciato,

-Ampliamento della Casa delle Farfalle (zona ristoro e servizi),

-Nuova viabilità di accesso alla zona del campo sportivo e all’area del volo, con la costruzione di Tribune coperte,

-Realizzazione ciclovia proveniente da Venzone con bretella di collegamento alla zona sportiva e realizzazione di una pista ciclabile lungo il percorso del Lago dei tre Comuni,

-Efficientamento energetico degli edifici pubblici,

-Riqualificazione urbana del capoluogo e della frazione e miglioramento dell’arredo urbano,

-Adesione  al programma UNESCO MAN&BIOSPHERE (MAB) del Fiume Tagliamento, formalizzando l’ingresso del nostro Comune nel progetto di candidatura, sostenere gli interventi di rinaturalizzazione del Lago dei tre Comuni,

-Promuovere la creazione di una  Comunità Energetica per favorire un abbattimento della bolletta energetica alle famiglie e alle attività economiche aderenti.

E altro ancora, dettagliatamente indicato nel programma depositato e consultabile nel sito del Comune, alle news. 

Se ritenete che il nostro gruppo possa rappresentare al meglio il Comune di Bordano, se ritenete che il nostro programma possa apportare veramente una ulteriore possibilità di sviluppo alle nostre Comunità di Bordano e Interneppo, vi chiediamo di volerci accordare la vostra fiducia e vi invitiamo a votare la lista n.2 “Insieme per Bordano e Interneppo”.

LISTA “INSIEME PER BORDANO E INTERNEPPO”

(nella foto Gianluigi Colomba)