Dalla Siberia a Tolmezzo: a teatro c’è “Correvamo via dal Tramonto” di Alexandr Vampilov

Dal cuore della Siberia, dalla città di Irkutsk “gemellata” sotto il segno dell’arte con Pordenone, arriva una delle opere più toccanti di Alexandr Vampilov, considerato il Cechov siberiano del secondo Novecento.

La compagnia teatrale russa che ne porta il nome, per la regia di Viktor Tokarev, proporrà in lingua italiana lo spettacolo “Correvamo via dal Tramonto” a Tolmezzo venerdì 14 settembre al teatro Candoni alle 21.

Si tratta del primo degli spettacoli russi presenti quest’anno in esclusiva italiana a “L’Arlecchino Errante”, il festival della Scuola Sperimentale dell’Attore che dedica la commedia dell’arte al teatro contemporaneo con una programma speciale dedicato alla Russia tra Pordenone, Udine e altre località del Friuli Venezia Giulia fino al 2 ottobre. Quest’anno il festival è stato scelto dal Ministero della Cultura Russo quale partner per il progetto “Le stagioni russe in Italia” e gode pure del patrocinio dell’Ambasciata della Federazione Russa di Roma. Lo spettacolo in Carnia si svolge in collaborazione con Comune di Tolmezzo e Cooperativa Arteventi Udine.
Vampilov si rivolge alla nostra anima, alla nostra coscienza intima con ogni singola parola. Parla d’amore, di destino, di meraviglia del mondo, di forza delle emozioni. E lo fa con un talento drammaturgico straordinario, un senso del teatro assolutamente contemporaneo. Uno spettacolo leggero, anzi soave. Un affresco corale, che parla con delicatezza di un tema delicato, il primo amore. Un testo bellissimo, infarcito di splendide canzoni dal vivo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *