Coronavirus, il Comune di Arta Terme aderisce ad un servizio di supporto psicologico alla popolazione

L’Amministrazione comunale di Arta Terme, consapevole del periodo eccezionale e complesso che i propri concittadini stanno vivendo, ha aderito al servizio gratuito “SOS Aspic Ascolta in tempi di Coronavirus”, attivato per un supporto psicologico alla popolazione nel caso di tensioni e difficoltà emozionali, umane e relazionali nell’ambito dei servizi di psicologia di comunità.
“Abbiamo fatto convintamente questa scelta di aderire al servizio – afferma il sindaco Luigi Gonano assieme alla sua Giunta – perché siamo certi che questo, oltre alle altre azioni intraprese e che intraprenderemo come Amministrazione Comunale per salvaguardare la salute del singolo e di conseguenza della comunità, potrà essere un importante sostegno emotivo e psicologico per chiunque in questo momento si possa sentire in difficoltà e voglia ricercare un reale benessere personale”.
L’Aspic, associazione di professionisti con sede a Udine, rivolge gratuitamente questo servizio declinandolo in SOS genitori, coppia, imprenditori, lavoro, solitudine. Il servizio prevede la possibilità di avere un sostegno professionale contattando 24 ore su 24, via sms o WhatsApp il numero 320-1941125, oppure telefonicamente ogni giorno, sabato e domenica compresi, dalle ore 9.00 alle ore 18.00; in questo caso risponderà o richiamerà il prima possibile un professionista.
A conclusione, l’Amministrazione Comunale invita i propri concittadini, qualora ne sentissero il bisogno, a non esitare a contattare SOS Aspic Ascolta, perché è un aiuto immediato per accettare ed elaborare quei vissuti negativi che ci fanno sentire impotenti, bloccati, soli, stressati, impauriti e arrabbiati – dice Gonano -. Riconoscere che abbiamo una esigenza è il primo importante passo per prendersi cura di noi stessi e di chi ci sta vicino”.

Commenta con Facebook