Conto alla rovescia per il via alla stagione degli sport invernali

Il mese di novembre coincide, salvo qualche eccezione, con il via alla Coppa del Mondo degli sport invernali. Una stagione nella quale il momento clou coincide con i Mondiali, che non si svolgeranno in contemporanea per tutte le discipline, come accade alle Olimpiadi, ma avranno date e sedi diverse. In particolare, lo sci alpino assegnerà i titoli a Courchevel Meribel (Francia) dal 6 al 19 febbraio, il biathlon a Oberhof (Germania) dall’8 al 19 febbraio, lo sci nordico (quindi sci di fondo, salto e combinata nordica) nella vicina Planica (Slovenia) dal 21 febbraio al 5 marzo, lo snowboard a Bakuriani (Georgia) dal 19 febbraio al 5 marzo, il bob a St.Moritz (Svizzera) dal 29 gennaio al 4 febbraio. Due gli appuntamenti iridati, invece, per lo sci alpinismo: dal 26 febbraio al 4 marzo a Boi Taull (Spagna) con sprint, individuale, vertical e prova a squadre, il 25 marzo a Pontedilegno con le lunghe distanze. Quella attuale è una delle fasi più critiche della preparazione, perché c’è la necessità di finalizzare il lavoro effettuato durante l’estate e metà autunno, con l’obiettivo di arrivare alle prime gare già in buona condizione, senza carichi troppo pesanti da smaltire. Così sono previsti lunghi raduni, come quello degli specialisti delle discipline veloci di sci alpino, che fino a sabato 19 si alleneranno a Copper Mountain (Colorado, Usa) per preparare le gare della settimana successiva a Lake Louise (Canada). Fra gli 11 atleti volati in Nordamerica c’è anche il sappadino Emanuele Buzzi, mentre la compaesana Lisa Vittozzi e Daniele Cappellari fanno parte del gruppo di biathleti al lavoro a Beitostolen (Norvegia), fino a giovedì 17; poi il rientro in Italia e ritorno al nord a fine mese per l’esordio stagionale di Coppa, previsto martedì 29 a Kontiolahti (Finlandia). Da oggi nella località norvegese lavorano anche i cugini Daniele e Eleonora Fauner. Ritornando alla Finlandia, Davide Graz sta lavorando a Muonio in vista della tappa di Ruka, dal 25 al 27, che aprirà la stagione del fondo, mentre gli altri friulani in azzurro Martin Coradazzi, Martina Di Centa e Cristina Pittin, che presumibilmente non gareggeranno nella tappa d’esordio di Cdm, si stanno allenando a Davos (Svizzera). Prosegue intanto anche la preparazione delle squadre regionali e proprio i fondisti hanno lavorato sulla neve per cinque giorni a Riale, in Piemonte. Nello sci alpino gli allenamenti si sono svolti in questo inizio mese tra Hintertux e Stubai (Austria). mentre i più giovani, ovvero la categoria Children (classi dal 2007 al 2010), effettueranno a metà mese un raduno in Val Senales, promosso dal Comitato. Al lavoro anche gli sci alpinisti, con la squadra regionale che si è ritrovata nei giorni scorsi al Passo dello Stelvio.

(nella foto il sappadino Davide Graz)