Con Francesco prosegue la dinastia dei Cecon al Torneo dei 4 Trampolini di salto

di BRUNO TAVOSANIS

Il torneo dei 4 Trampolini è qualcosa in più di una manifestazione di salto con gli sci, tanto che tra gli atleti il successo finale è paragonabile all’oro olimpico. Nata nel 1952, la “Vierschanzentournee” prevede quattro tappe: si parte negli ultimi giorni dell’anno a Oberstdorf per proseguire a Capodanno a Garmisch-Partenkirchen, sempre in Germania. Quindi il trasferimento in Austria, a Innsbruck, il 3 o 4 gennaio (in questa occasione mercoledì 4) e chiusura a Bischofshofen all’Epifania. Vince il torneo chi nella somma dei punteggi della 4 gare ottiene il maggior numero di punti; ogni singola tappa vale anche per la Coppa del mondo.

In Italia la disciplina non è molto conosciuta, ma è sufficiente andare appena al di là del confine perché il discorso cambi radicalmente. A Planica, a due passi da Fusine, c’è una delle strutture più importanti al mondo, che ospita quasi ogni anno i Mondiali Voli e tra poche settimana sarà sede dei Mondiali di sci nordico, ovvero fondo, salto e combinata. Anche in Austria il salto ha grande popolarità, ma è in Germania e in Polonia che si raggiunge il clou. Un dato su tutti: nel 2002, quando l’idolo di casa Sven Hannawald vinse il torneo conquistando tutte le 4 tappe (nessuno c’era riuscito fino a quel momento), l’ultima gara fu vista in tv da 14 milioni di tedeschi.

Francesco e Roberto Cecon

Ebbene, in questo evento simbolo degli sport invernali, la famiglia Cecon ottiene uno spazio decisamente di rilievo, perché domani, nella qualificazione di Oberstdorf, ci sarà Francesco, che esordirà 3 anni dopo l’ultima presenza del fratello maggiore Federico e 35 dopo papà Roberto, che diciassettenne disputò il primo torneo nella stagione 1987-1988. Roberto Cecon resta peraltro il più grande saltatore azzurro della storia, con 257 presenze in Coppa del mondo, 6 vittorie, 17 podi, 4 partecipazioni olimpiche, due bronzi ai Mondiali Voli nel ’92 e ’94, un secondo posto nella classifica finale di Cdm ’94-’95. Ai 4 Trampolini ha ottenuto un sesto posto finale nel ’93-’94 e un settimo nel ’94-’95, conquistando inoltre un terzo posto di tappa a Bischofshofen il 6 gennaio ’95.

Numeri che Francesco sogna di ripetere, anche se ovviamente non sarà facile. Di certo per il ragazzo di Malborghetto c’è stata una chiara crescita in questa stagione, manifestata già nelle gare estive sulla plastica. Non trascurabile il fatto che il recente arruolamento nel centro sportivo Esercito, dopo le tante stagioni al Bachmann Sport College, gli consente di avere una maggiore serenità.

L’esordio è in programma come detto mercoledì alle 16.30 in occasione della qualificazione: i migliori 50 approderanno alla finale, prevista giovedì alla stessa ora. Le gare saranno trasmesse in diretta da Raisport e Eurosport, con quest’ultima emittente che proporrà anche le qualificazioni.

(in copertina una spettacolare immagine del Torneo dei 4 Trampolini)