Ciclabili, teleriscaldamento, Terme. Oltre 7 milioni all’Uti della Carnia

Ammontano a 7.443.000 € i fondi che la regione Friuli Venezia Giulia trasferirà all’Uti della Carnia in seguito alla firma del Piano territoriale dell’intesa siglato ieri dal presidente dell’Unione carnica Francesco Brollo e dall’assessore Paolo Panontin in rappresentanza della giunta regionale.
La somma sarà trasferita nel corso di tre anni e assieme ai 472.000€ che metterà l’Uti Carnia come fondi propri, compone un totale di 7.915.000€ che serviranno a finanziare gli interventi approvati dalla Assemblea dei 23 comuni dell’Uti.
“Si tratta del terzo intervento di investimenti sul territorio da parte dell’Uti – spiega il presidente Francesco Brollo – e dopo i primi fondi trasferiti l’anno scorso ai comuni nella misura di 100.000€ ciascuno, ai secondi 800 mila ottenuti dalla regione per finanziare il primo piano strategico, questi sono quelli più significativi, perché servono a finanziare il piano di sviluppo che i sindaci hanno progettato. Dopo anni di commissariamento della Comunità Montana, il territorio ha tolto il pilota automatico, provando a disegnare alcune azioni strategiche di interesse sovra comunale, per questo ringrazio i colleghi dell’ufficio di presidenza e dell’assemblea che hanno intrapreso un percorso di condivisione volto al futuro. Tutto è migliorabile e tantissimo ancora serve a questo territorio, ma ricominciare a ragionare come Carnia nel complesso è indispensabile. La prossima settimana avvieremo riunioni nei subambiti per raccogliere le idee per il nuovo piano dell’Unione, dal quale nessuno deve sentirsi escluso, anche i comuni fuori dall’Uti, i cui territori sono anche coinvolti in determinati progetti. Un grazie va anche all’ufficio di Piano dell’Uti e a dirigente e funzionari dell’ente che hanno lavorato ai progetti”.

Gli interventi che saranno finanziati dal patto firmato in Regione sono:
Viabilità ciclabile Carnia-Tolmezzo e completamento rete carnica: 2.850.000€
Realizzazione nuova viabilità ciclabile: 1.200.000€
Conservazione e restauro patrimonio artistico e museale: 950.000€
Ampliamento delle reti di teleriscaldamento di proprietà compresi eventuali nuovi allacciamenti e interventi sulle relative centrali: 800.000€
Ricostruzione bar ristorante a servizio dell’elisuperficie di Enemonzo: 650.000€
Misure di monitoraggio delle situazioni di degrado, acquisto e manutenzione di sistemi di video sorveglianza: 600.000€
Efficientamento degli edifici pubblici e dell’illuminazione pubblica dei comuni: 510.000€
Manutenzione dei sentieri e lavori di ricostruzione e ammodernamento dei bivacchi: 120.000€
Completamento dello stabilimento termale di Arta Terme: 200.000€
Piano energetico della Carnia: 50.000€
Commenta con Facebook