Calcio, il Tolmezzo cade con onore al cospetto della “regina” Pro Gorizia

Ultima partita esterna della stagione di Eccellenza per la Gemonese, battuta 2-1 dal Cordenons dopo essere passata in vantaggio con Clarini. I giallorossi vengono così scavalcati al sesto posto proprio dagli avversari di ieri.
Il commento dell’allenatore giallorosso Fabio Pittilino.

 

In Promozione Girone B il Tolmezzo saluta il suo pubblico perdendo in casa 2-0, ma con onore, contro la dominatrice del campionato Pro Gorizia.
Proponiamo il servizio tratto dal sito della squadra carnica.

TOLMEZZO CARNIA – PRO GORIZIA 0-2

GOL: al 9’ Hoti (rig.); nella ripresa al 35’ Bozic.
TOLMEZZO CARNIA: Di Giusto, Daniele Faleschini (41’st Nassivera), Gabriele Faleschini, Capellari, Michele Rovere, Migotti, Madi (26’st Samuel Micelli), Stefano Fabris (20’st Ajello), Polettini (29’st Ciotola), Giacomo Micelli, Zuliani. A disposizione Colonna, Brovedan e Cristofoli. Allenatore Ivan Veritti.
PRO GORIZIA: Maurig, Andrea Cantarutti, Luca Cantarutti (5’st Manfreda), Cerne, Klun, Luca Piscopo, Zejnuni (24’st Pussi), De Baronio (37’pt Degano), Bozic (43’st Pillon), Marco Piscopo, Hoti (5’st Franciolli). A disposizione Zanier e Bernot. Allenatore Enrico Coceani.
ARBITRO: Luca Raccampo di Pordenone.
NOTE: ammoniti Di Giusto, Andrea Cantarutti. Espulsi Michele Rovere al 25’pt e Luca Piscopo al 13’st per due entrate pericolose. Calci d’angolo 13-3. Recupero 4’-5’.

Un calcio di rigore ad inizio partita ed una disattenzione difensiva condannano il Tolmezzo Carnia alla terza sconfitta consecutiva nei confronti di un cinico Pro Gorizia in una partita di fine stagione che di “fine stagione” ha avuto ben poco. Passano solo 9’ di gioco e gli ospiti si ritrovano già in vantaggio: lancio lungo ed Hoti nel tentativo di dribblare il portiere viene atterrato dall’estremo difensore e per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso attaccante che non sbaglia. Il Pro Gorizia continua a macinare gioco ed al 14’ arriva al tiro con De Baronio che non trova la porta mentre al 15’ è Hoti a concludere tra la braccia di Di Giusto. A metà della prima frazione ecco l’episodio che può cambiare la partita e mettere sempre più in discesa la gara del Pro Gorizia. Michele Rovere entra male su un giocatore avversari e si prende il cartellino rosso tra le proteste dei compagni di squadra. Al 32’ si vede per la prima volta il Tolmezzo in avanti ma il tiro di Zuliani, dopo un’azione assai confusa, termina la propria corsa sulla traversa. Al 41’ Madi si fa respingere il suo tiro sul primo palo dal portiere. È l’ultima occasione di questo primo tempo che ha visto anche il Tolmezzo protestare per due rigori non dati (un fallo di mano e un atterramento di Giacomo Micelli). Nella ripresa il ritmo cala a causa del gran caldo. Al 13’ le due formazioni tornano in parità numerica. Ad uscire anzitempo dal terreno di gioco è Andrea Cantarutti reo di aver colpito Madi con un calcio al volto nel tentativo di anticiparlo. Succede poco o nulla fino al 34’ quando Giacomo Micelli fa tutto bene ma trova la deviazione decisiva in Maurig. Passa solo 1’ e sul ribaltamento di fronte il Pro Gorizia raddoppia con Bozic lasciato colpevolmente solo dalla difesa carnica. Al 41’ il nuovo entrato Samuel Micelli mette in mezzo un ottimo pallone ma non trova nessuno pronto all’appuntamento con il gol ed al 49’ Giacomo Micelli si gira bene ma è ancora la traversa a dire di no per una sconfitta che brucia per com’è arrivata perché si è giocato alla pari contro i più forti senza dimenticare le due traverse che con un po’ più di fortuna si potevano trasformare in qualcosa di più. La gioventù ogni tanto paga ma è il serbatoio per un futuro che può essere più roseo che mai.

In Prima Categoria Girone B il Venzone rialza la testa e batte 3-1 in rimonta il Teor con la doppietta di Di Domenico e il gol di Londero, dimostrando quindi di esserci in vista dei play-out.