Con una valanga di voti Massimiliano Fedriga diventa presidente della Regione FVG

I dati definitivi delle Elezioni Regionali confermano quanto riportavano sondaggi e previsioni: Massimiliano Fedriga sarà il nuovo presidente della Regione Friuli Venezia Giulia.

Ultimato lo spoglio delle 1369 sezioni, il candidato di Forza Italia, Lega, Autonomia Responsabile, Fratelli d’Italia e Progetto FVG ha ottenuto il 57.09% dei consensi, con Sergio Bolzonello al 26.84%, Alessandro Fraleoni Morgera all’11.67% e Sergio Cecotti al 4.40%.




Il clima era buono, ma nessun sondaggio dava questi numeri afferma Fedriga – Vedere la Lega con la più alta percentuale della storia dà un’enorme soddisfazione anche perché io sono anche il segretario regionale: un simile successo non era mai accaduto. Adesso bisogna mettersi a lavoro con i piedi ben piantati per terra, con l’onore e anche l’onere di dover dare risposte forti rispetto alla precedente amministrazione e ci mettiamo subito a lavorare. Non posso che dire grazie con un risultato incredibile avuto dal centrodestra e ancora più incredibile dalla Lega”.

“Ho sentito Massimiliano Fedriga al telefono e mi sono complimentato per il risultato che ha ottenuto – dice Bolzonello -. Io ora starò all’opposizione con lo spirito di chi sa di lasciare una Regione in ottima salute e che tale dovrà rimanere nei prossimi 5 anni”.

“Non siamo stati capaci di spiegare in modo adeguato le nostre proposte ai cittadini del Friuli Venezia Giulia ma ci teniamo a ringraziare tutti coloro che ci hanno dato fiducia dandoci il proprio voto – le parole di Fraleoni Morgera –. Si tratta di una sconfitta di cui prendere atto, ma è sempre dalle sconfitte più brucianti che si apprendono le lezioni più importanti. Da qui ripartiamo quindi con maggiore determinazione. Ringraziamo portavoce e attivisti per il lavoro svolto negli ultimi due mesi di campagna elettorale. Complimenti ai nostri avversari del centrodestra che ora sono chiamati a realizzare le tante, troppe, promesse fatte in campagna elettorale. I consiglieri del MoVimento 5 Stelle che risulteranno eletti in Consiglio regionale faranno una opposizione dura e sorveglieranno la maggioranza per informare i cittadini di quanto avviene davvero in Regione. D’altronde, come ricordava Gianroberto Casaleggio, “non riusciranno a liberarsi di noi perché è difficile vincere con chi non si arrende mai!”.

Per quanto riguarda i voti di lista, la Lega Nord ha ottenuto il 34.91%, PD 18.11%, Forza Italia 12.06%, M5S 7.06%, Progetto FVG 6.29%, Fratelli d’Italia 5.49%; tutte le altre liste sono sotto il 5%.

Questi i dati della circoscrizione di Tolmezzo:
CANDIDATO PRESIDENTE:
Fedriga 66,03%, Bolzonello 20,55%, Fraleoni Morgera 8.32%, Cecotti 5,10%.
LISTE: Lega Nord 46,47%, PD 13.47%, Forza Italia 10,62%, Progetto FVG 8,11%, M5S 5,07%, Patto per l’Autonomia 4,24%, Fratelli d’Italia 3,97%, Cittadini per Bolzonello 3.76%, Autonomia Responsabile 2.45%, Open-Sinistra FVG 1,39%, Slovenska Skupnost 0,44%.
CONSIGLIERI PIU’ VOTATI: Stefano Mazzolini (LN) 4222, Barbara Zilli (LN) 2757, Paolo Urbani (FI) 1472, Luca Boschetti (LN) 1179, Enzo Marsilio (PD) 1069, Erica Gonano (PD) 892, Cristiana Gallizia (Progetto FVG) 790, Renato Carlantoni (FI) 682, Manuele Ferrari (Cittadini per Bolzonello) 660.

L’affluenza alle urne in tutta la regione è stata pari 49,63%. Nel 2013, quando si votò in due giornate, l’affluenza definitiva fu del 50,48%.

Hanno votato 549.806 elettori su 1.107.415 aventi diritto. L’affluenza maggiore è stata registrata nella circoscrizione di Udine, dove ha votato il 52,60% degli aventi diritto. Seguono Gorizia (50,78%), Pordenone (49,80%), Tolmezzo (47,58%) e Trieste (43,90)%.

(in copertina l’immagine pubblicata da Fedriga sulla sua pagina Facebook)