Basket San Daniele, nel settore giovanile vincono solo le Under 13

di SARA PUNTEL

Con l’Under 16 Regionali prima nel girone provinciale e ormai in attesa della seconda fase regionale e gli Under 18 Regionali pronto a giocarsi lo stesso obiettivo nell’ultimo turno di campionato, quello appena trascorso è stato un week-end decisamente nero per l’Under 15 Eccellenza, l’Under 14 Elite e l’Under 13 della Libertas Pallacanestro San Daniele. Le uniche soddisfazioni, ancora una volta, sono arrivate da parte delle Under 13 femminili regionali.

UNDER 15 ECCELLENZA

Se la sconfitta di sette giorni prima in casa delnDon Bosco poteva essere messa in preventivo, quella subita sabato scorso, fra le mura amiche, contro il Basketrieste, è arrivata letteralmente come una sberla in pieno volto per i ragazzi dei coach Sgoifo e Vuerich.

Già all’andata, per sbancare l’Alma Arena, capitan Romanin e compagni avevano dovuto sudare le proverbiali sette camice, ma questa volta il dominio triestino, al “Pala Barbina” di Gemona, è stato pressoché totale.

I triestini fin da subito hanno imposto il loro ritmo, chiudendo già il primo quarto con 30 punti, segnati contro i 25 dei padroni di casa.

È arrivato un 15 – 18 anche nel secondo parziale, con le squadre che sono andate negli spogliatoi sul punteggio di 40 – 48, con i gialloblu in evidente difficoltà.

Chi si aspettava una reazione da parte di Londero e compagni è rimasto deluso anche dopo il rientro dagli spogliatoi. Capitan Comar e compagni hanno infatti continuato a spadroneggiare su entrambi i lati del campo, chiudendo alla terza sirena sul 57 – 74.

Autentica debacle nell’ultima frazione (70-105 il finale), con ben 31 punti incassati a fronte dei soli 13 registrati a referto per la formazione di casa.

Sabato, al PalaConi Benedetti di Udine, ci sarà comunque già pronta l’occasione del riscatto nel derby dell’ultima giornata del girone di ritorno della prima fase. Contro l’A.p.u. GSA Udine, Stoch e compagni si giocheranno il secondo posto assoluto, prima dell’inizio della fase finale “ad orologio”.

PROSSIMO TURNO: Sabato 3 febbraio, ore 16.30 a Udine, contro l’A.p.u. GSA Udine.

 

UNDER 14 ELITE

Prima partita stagionale finalmente con tutti gli effettivi a referto per gli Under 14 Elite allenati dai coach Sgoifo e Simonutti che, dopo il recupero di Viola dall’infortunio e il rientro dalle influenze di Kicev e Quai, hanno affrontato al Benedetti di Udine l’A.p.u. GSA Udine nel derby udinese, valevole per l’ultima giornata di andata del campionato.

Padroni di casa senza bomber Micalich e sandanielesi concentrati, ma con le polveri decisamente bagnate: il punteggio di 11 a 7 del primo parziale la dice lunga sulle difficoltà di entrambe le squadre in campo.

Anche il secondo quarto è viaggiato sui binari dell’equilibrio con l’udinese Pittioni che ha iniziato a scaldare la mano con due bombe siderali che hanno portato le squadre all’intervallo sul punteggio di 25 – 18.

Al rientro dagli spogliatoi si è di fatto deciso il match con Udine che si è fatta più aggressiva in difesa, riempiendo bene l’area e concedendo solamente 5 punti a Kicev e compagni. I padroni di casa, trascinati dal trio Susana-Venturi-Pittioni hanno poi piazzato un parziale di 23 – 5, chiudendo definitivamente la partita.

Negli ultimi dieci minuti San Daniele ha avuto una reazione di orgoglio, ma con il punteggio di 18 – 16 è riuscito solamente a limitare i danni (66 – 39 il finale).

PROSSIMO TURNO: Mercoledì 7 febbraio, ore 19.30 a Cordovado.


UNDER 13 REGIONALI MASCHILI

Sono stati due gli impegni per gli Under 13 Regionali allenati da coach Simonutti che mercoledì hanno iniziato il girone di ritorno affrontando l’imbattuta UBC A. I giovani Bull Dogs sono partiti senza troppa grinta, forse proprio perché consapevoli di avere di fronte un avversario molto ostico. Il solito e imperturbabile Adduca e una positivissima Giorgia Iob sono stati i soli due a dar di fatto battaglia all’inizio della gara, con il primo quarto che è terminato 19-7. Nel secondo periodo le cose si sono fatte ancora più dure, con i padroni di casa che sono riusciti ad aggiustare la mira anche da fuori, andando al riposo in vantaggio (46-17). Papinutto e compagni hanno la forza di reagire, nonostante le difficoltà, riuscendo a tirare fuori tutto il coraggio di cui potevano disporre e giocando un ottimo terzo quarto. Nell’ultimo parziale il divario, ormai incolmabile, e le ampie rotazioni hanno lasciato ancora spazio all’UBC per il 93-37 finale. Se i 93 punti subiti sono stati piuttosto preoccupanti, molto positivi sono stati invece i 37 segnati che testimoniano come i Bull Dogs abbiano comunque cercato di reagire con carattere.

Il secondo impegno, tra le mura amiche del Pala “Falcone e Borsellino”, ha visto i ragazzi di coach Simonitti affrontare gli amici di Gemona. È partita molto bene la squadra di casa che però non è riuscita a concretizzate in attacco. E’ stata la sfortuna a rompere gli equilibri della partita quando, dopo pochi minuti, capitan Papinutto è stato costretto a lasciare il campo a causa di una distorsione alla caviglia. Il contraccolpo è stato immediato e i Bull Dogs si sono fatti rosicchiare il piccolo margine che avevano creato e già alla fine del primo quarto Gemona si è portata avanti 10-12. Nonostante Adduca e compagni si siano fatto in quattro per sopperire al l’infortunio, l’inerzia della gara è partita e per Gemona è stato un gioco da ragazzi colpire in contropiede a ripetizione (10-28 il parziale). Il secondo tempo ha visto gli ospiti ampliare le proprio rotazioni, con i Bull Dogs in scia, ma senza mai colmare il divario. La partita è terminata 55-78 con tanta amarezza perché, fin dalla palla a due, i ragazzi erano sembrati concentrati e pronti a lottare fino alla fine.

PROSSIMO TURNO: Sabato 3 febbraio, ore 15.45 a San Daniele, contro il Pasian di Prato.

 

UNDER 13 REGIONALI FEMMINILI

Un altro bellissimo successo per le Vipers che, dopo l’importante vittoria sul Sistema Rosa Pordenone, hanno fatto loro anche il derby udinese contro il Cussignacco.

La partita, pur contro la compagine più giovane  del campionato, è stata affrontata a ranghi ridotti a causa dell’influenza, ma ha regalato comunque un’altra ottima prestazione da parte delle ragazze di coach Brumatti. Guidate dalle strepitose prove di Simeoni e Dal Zilio, ben spalleggiate da Bello e Bertoli, le ragazze hanno espresso un buon gioco e la solita grinta che le contraddistingue, chiudendo il match già all’intervallo sul punteggio di 14 – 29. Anche le Vipers meno esperte hanno avuto minuti importanti e tutto il gruppo ha così dato vita a ottime soluzioni, sia offensive che difensive, per il 26 – 60 finale. Domani le Vipers affronteranno in casa la compagine di Muggia contro cui erano riuscite a vincere a casa loro, dopo un’agguerritissima partita giocata punto a punto e ovviamente cercheranno di bissare il risultato.

Il cammino di questo gruppo e l’unione che si è creata fra ragazze, staff tecnico e genitori è già un successo straordinario per un progetto nato quasi dal nulla, ma che si è già meritato l’attenzione e la giusta considerazione per il futuro.

PROSSIMO TURNO: giovedì 1 febbraio, ore 19.00 a San Daniele, contro il Muggia.

(nella foto gli Under 18 regionali di coach Marco Milan)