Basket C, ostica trasferta a Trieste per Il Michelaccio

di SARA PUNTEL

Messo in archivio il turno infrasettimanale, con la bellissima vittoria casalinga contro la Trevisan Latisana, Il Michelaccio San Daniele si rituffa immediatamente in campionato per affrontare l’ostica trasferta in terra giuliana, sponda Bor Radenska Trieste.

I friulani arrivano al completo mentre la truppa di Coach Oberdan deve registrare le assenze di Marusic e Marchesan, ma questo non fa abbassare la guardia a Coach Sgoifo Alessandro: “Il Bor è una delle squadre con più carattere, spirito di appartenenza e cattiveria agonistica del campionato, guidato in panchina da un leader carismatico come Dean Oberdan ed è per questo che, nonostante le assenze importanti, è  in piena corsa per un posto fra le magnifiche otto che disputeranno i play-off. A quattro giornate dalla fine ogni vittoria può regalare l’obiettivo desiderato e il Bor sa che è fra le mura amiche che deve raccogliere i punti che le servono. Ci aspetta una vera battaglia. L’agonismo la farà da padrone e ogni palla potrà essere quella decisiva. Noi dovremo innanzitutto scendere in campo consapevoli di questo, senza subire la loro determinazione, ma anzi cercando di imporre il nostro gioco anche su un campo così “rovente”; fondamentale sarà l’atteggiamento e, come fatto nella gran vittoria di mercoledì, la voglia di sacrificarsi per la squadra. Dovremo darci una mano in difesa prima di tutto per fermare il loro gioco in transizione dove giocatori come Scocchi, Bole, Sosic si esaltano e riuscire a fronteggiare l’atletismo e l’agonismo puro dei vari Basile, Devcich e dei fratelli Daneu. Insomma per vincere, oltre che a tecnica e tattica, servirà aggiungere la giusta dose di grinta, carattere e attributi.

Palla a due oggi aallo Stadio 1° Maggio di Strada di Guardiella alle ore 18.30 per un’altra partita che promette spettacolo.

Commenta con Facebook