Assegnata all’Ana la cittadinanza onoraria di Tolmezzo

La Regione ha voluto essere presente alla consegna del riconoscimento civile più alto che il Comune di Tolmezzo potesse tributare all’associazione nazionale Alpini (Ana) in occasione dell’adunata triveneta in corso in questi giorni e nel centenario di fondazione.

Il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, ha infatti inteso esprimere il plauso dell’Amministrazione regionale all’impegno e al ruolo svolto dall’Ana nei momenti più difficili per la comunità della Carnia e regionale, evidenziando il messaggio esemplare che l’associazione ha trasmesso e sa trasmettere, perfettamente in sintonia con il modo di essere delle genti della montagna friulana.

“È un esempio straordinario – ha affermato Riccardi – quello che gli Alpini e l’Ana sanno trasferire da sempre a tutte le generazioni, fatto di dedizione, abnegazione, rigore, solidarietà e attaccamento alla Bandiera e alla Patria”.

“Noi tutti – ha precisato – dobbiamo lavorare affinché questi valori non vadano dispersi e si abbia il coraggio di rispolverare la storia che, su queste montagne, ci insegna come la gente colpita dalle avversità sappia rialzarsi subito, reagendo con grande determinazione per ripartire lungo il cammino della vita con rinnovata tenacia e il desiderio di raggiungere le mete prefissate”.

“In questo modo – ha aggiunto il vicegovernatore – si può lavorare tutti per concorrere a creare le condizioni di vita migliori tra queste montagne, com’è stato possibile fare dopo la tragedia del terremoto del 1976 quando, grazie anche all’onorevole Zamberletti, il Friuli terremotato e la Carnia seppero ripartire dopo le prime fasi dell’emergenza nelle quali gli Alpini e l’Ana, come tanti altri corpi e associazioni, aiutarono la nostra gente a risollevarsi dalle macerie”.

Alla luce di queste esperienze drammatiche, ma nel contempo costruttive, Riccardi ha colto il messaggio del presidente dell’AnA, Alessandro Favero, il quale aveva avuto parole di apprezzamento per il pronunciamento della Regione Friuli Venezia Giulia, che analogamente alla Regione Veneto, si era spesa per la leva obbligatoria semestrale per i giovani.

Riccardi ha infine rilevato che “quel percorso di vita sarebbe testimonianza civile e consentirebbe ai nostri ragazzi, ai cittadini di domani, di conoscere e acquisire i valori che sono il fondamento delle truppe alpine e che guidano, ormai da un secolo, la spinta di solidarietà che contraddistingue l’Ana”.

Quella odierna è stata di fatto la prima uscita ufficiale della Giunta comunale di Tolmezzo dopo le elezioni del 26 maggio scorso.

Commenta con Facebook