Angela Finocchiaro in teatro a Gemona e Tolmezzo con “Calendar Girls”

Parte da Gemona la tournee in Friuli Venezia Giulia di Calendar Girls. Lo spettacolo – ispirato da una storia vera, il testo teatrale di Tim Firth è divenuto poi film di successo grazie alla regia di Nigel Cole e all’interpretazione di Helen Mirren – ha per protagoniste Angela Finocchiaro e Laura Curino, assieme alla “nostra” Ariella Reggio, a Corinna Lo Castro, Carlina Torta, Matilde Facheris, Elsa Bossi, Noemi Parroni, Titino Carrara e Stefano Annoni. La commedia, diretta da Cristina Pezzoli, sarà ospite del circuito ERT, lunedì 12 marzo alle 21 al Teatro Sociale di Gemona, prima di spostarsi da martedì 13 a giovedì 15 marzo al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (ore 20.45). La commedia ritornerà nel circuito ERT venerdì 16 marzo al Teatro Modena di Palmanova, sabato 17 marzo al Teatro Verdi di Maniago e domenica 18 marzo al Teatro Candoni di Tolmezzo. Tutte le serate avranno inizio alle 20.45; un’ultima replica è prevista in aprile, martedì 3, al Teatro Odeon di Latisana.

La storia, ispirata a un fatto realmente accaduto, è quella di un gruppo di donne fra i 50 e i 60 anni, membre del Women’s Institute (nata nel 1915, oggi è la più grande organizzazione di volontariato delle donne nel Regno Unito), che si impegna in una raccolta fondi destinati a un ospedale nel quale è morto di leucemia il marito di una di loro. La protagonista, Chris (Angela Finocchiaro), stanca di vecchie e fallimentari iniziative di beneficenza, ha l’idea di fare un calendario diverso dai precedenti, in cui convince le amiche del gruppo a posare nude. Con l’aiuto di un fotografo amatoriale realizzano così un calendario che le vede ritratte in normali attività domestiche, come preparare dolci e composizioni floreali, ma con un particolare non convenzionale: posano senza vestiti. L’iniziativa riscuote un successo tale da portarle alla ribalta non solo in Inghilterra, facendo volare le vendite del calendario alle stelle. L’improvvisa e inaspettata fama, tuttavia, le metterà a dura prova.

La traduzione e l’adattamento del testo originale sono stati affidati da Cristina Pezzoli a Stefania Bertola, autrice che grazie alla sua ironia e acutezza ha portato a termine un lavoro non semplice: superare le difficoltà che pone il passaggio dalla drammaturgia inglese alla sua versione italiana, i cui tempi e codici comici non sempre coincidono.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando l’Ufficio IAT di Gemona (0432 981441), la Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine (0432 248418), il Teatro Modena di Palmanova (0432 924148), l’Ufficio Turistico di Maniago (0427 709063), l’Ufficio Cultura di Tolmezzo (0433 41659) e il CIT Latisana (0431 59288).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *