Prosegue la campagna abbonamenti della Stagione di Prosa della Carnia

Ci si avvicina a grandi passi al 50° anniversario della Stagione di prosa della Carnia. Quarantanove sono, infatti, le “primavere” della rassegna tolmezzina che prevede 11 appuntamenti in cartellone nella stagione che andrà ad iniziare in novembre, otto dei quali dedicati alla prosa, uno alla danza, uno fuori abbonamento alla musica, oltre al consueto epilogo della stagione con lo spettacolo dell’Associazione Candoni.

Il sipario si alzerà mercoledì 7 novembre con l’affiatata coppia Gaia de Laurentiis e Ugo Dighero, protagonisti della divertente commedia Alle 5 da me del francese Pierre Chesnot.

Martedì 27 novembre il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia porterà a Tolmezzo l’adattamento teatrale de I Miserabili di Victor Hugo. Sul palco del Candoni saliranno gli attori della compagnia dello stabile regionale assieme a un mattatore della scena come Franco Branciaroli; la regia è di Franco Però.

Si torna alla commedia per l’appuntamento del 21 dicembre con Bukurosh, mio nipote, ideale sequel de I suoceri albanesi di Gianni Clementi, che avrà ancora per protagonisti Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi.

Un altro adattamento, questa volta di un film, sarà in Carnia sabato 12 gennaio. Parliamo de La guerra dei Roses, lungometraggio di successo a fine anni Ottanta grazie all’interpretazione di Kathleen Turner e Michael Douglas. In questa versione teatrale, diretta da Filippo Dini, i ruoli principali saranno appannaggio di Ambra Angiolini e Matteo Cremon.

Nel 1977 Dario Fo e Franca Rame debuttavano in Teatro con Tutta casa, letto e chiesa. A distanza di quarant’anni toccherà a Valentina Lodovini dimostrare l’attualità di una pièce dirompente. Lo spettacolo andrà in scena mercoledì 23 gennaio.

Giovedì 7 febbraio, invece, il titolo che maggiormente rappresenta la figura di Oscar Wilde, L’importanza di chiamarsi Ernesto, sarà ospite della stagione tolmezzina nella versione del Teatro dell’Elfo. Sul palco, diretti da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, gli attori della storica compagnia milanese capitanati da Ida Marinelli. Mercoledì 20 febbraio sarà la volta di Mi amavi ancora…, pièce di Florian Zeller con Ettore Bassi e Simona Cavallari che nel suo andamento da thriller saprà stupire il pubblico con flashback, colpi di scena ma anche risate.

Marzo porterà con sé, il primo giorno del mese, il consueto appuntamento con la danza: l’étoile Emanuela Bianchini e i solisti della Mvula Sungani Physical Dance daranno vita all’Odyssey Ballet, una rivisitazione in chiave moderna dell’Odissea di Omero.

Se l’anno scorso un musical, La febbre del sabato sera, aveva aperto la stagione, quest’anno un musical la chiuderà. Tanta è l’attesa per La famiglia Addams, titolo di successo in tutto il mondo che in Italia arriva con la regia di Claudio Insegno e l’interpretazione di Gabriele Cirilli nel ruolo di Gomez Addams. A Tolmezzo la famiglia dark arriverà domenica 17 marzo.

Come anticipato saranno due gli appuntamenti fuori abbonamento. Il primo – venerdì 7 dicembre – sarà musicale con la Mitteleuropa Orchestra che presenterà un originale concerto dedicato ai Beatles con i più grandi successi del quartetto di Liverpool riarrangiati dal maestro Valter Sivilotti.

Infine, domenica 7 aprile l’Associazione Culturale Luigi Candoni porterà nell’omonimo teatro uno spettacolo in due parti dedicato ad Anton Cechov: Checov Collage vedrà in scena gli allievi del Laboratorio d’arte drammatica Candoni di Tolmezzo diretto da Giuliano Bonanni e Chiara Donada e gli abruzzesi di Teatro Studio Vasto diretto da Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini.

 

Accanto alla rassegna serale sono confermate le attività per le famiglie e per i bambini. Saranno tre anche quest’anno gli appuntamenti in programma nell’ambito di Piccolipalchi, la rassegna teatrale per il pubblico delle famiglie organizzata dall’ERT in collaborazione con gli enti locali della regione e con il sostegno della Fondazione Friuli.

Per i bambini dai 6 anni in su domenica 16 dicembre andrà in scena I tre porcellini/Lupus in fabula, originale spettacolo della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli che mescola narrazione e animazioni digitali per raccontare il viaggio della crescita. Domenica 13 gennaio il Teatro Gioco Vita di Piacenza – storica compagnia di teatro d’ombre italiana – presenterà Il più furbo, spettacolo per i bambini dai 3 anni in su che racconterà le disavventure di un incorreggibile lupo. La rassegna si concluderà domenica 20 gennaio con Il tenace soldatino di piombo, pluripremiato spettacolo di narrazione con videoproiezioni ed oggetti del Teatro delle Apparizioni di Roma, dedicato ai bambini dai 4 anni in su.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle 16.30.

Proseguirà, inoltre, in tutta la Carnia l’attività di spettacoli e laboratori di teatroescuola, la sezione dell’ERT dedicata all’educazione ai linguaggi del Teatro e dello spettacolo dal vivo.

Sergio Cuzzi e Marco Craighero

I vecchi abbonati che desiderino confermare la propria sottoscrizione lo possono fare fino a mercoledì 10 ottobre dalle ore 17 alle 19.30; chi vorrà cambiare posto potrà farlo mercoledì 17 ottobre (stessi orari), mentre dal 18 al 20 ottobre i nuovi abbonati potranno prenotare il loro posto al Candoni. I nuovi abbonamenti potranno essere sottoscritti anche successivamente e fino al 7 novembre, in occasione del primo spettacolo, contattando gli uffici comunali (0433.487961/87).

Per ulteriori approfondimenti www.ertfvg.it.

Della Stagione di Prosa si è parlato oggi a RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, con il presidente dell’ERT e fondatore della rassegna carnica Sergio Cuzzi e l’assessore comunale alla Cultura Marco Craighero.
Proponiamo il podcast e il video.

 

Radioattiva in diretta, si parla della Stagione di prosa della Carnia 2018

Posted by Radio Studio Nord on Wednesday, 10 October 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *