Al Candoni di Tolmezzo l’anteprima del nuovo disco di Maieron

Sempre grande spazio alla musica di qualità nella rassegna culturale MusiCarnia 3, ideata da Euritmica e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura della Regione FVG e dal Comune di Tolmezzo e che vede Radio Studio Nord fra i media partner

Sabato 8 dicembre, alle 20.30, il cantautore e scrittore carnico Luigi Maieron presenta, in anteprima assoluta, il suo nuovo progetto discografico “Non voglio quasi niente” (Appaloosa Records), un album che segna una svolta nella sua lunghissima carriera e che egli stesso così descrive  “un disco dal linguaggio asciutto che guarda al domani, che indaga i sentimenti profondi, che non ha paura della scomodità e della fatica e la racconta. E’ un disco privo di super eroi, dove ognuno fa quello che può, con l’interruttore dell’anima acceso”.

Sul palco del Candoni, ad accompagnare Luigi, ci sarà una super band di valenti musicisti: Stefano Natale, alle chitarre, Emiliano Visentini al basso, Mara Grion al violoncello, Sebastiano Zorza alla fisarmonica, Giorgio Pacorig, alle tastier e U.T. Gandhi, alle percussioni, batteria e altro. Quest’ultimo ha anche curato la direzione artistica del progetto.

Se fino ad oggi Maieron è stato il cantore delle radici, della provenienza, del collegamento con le persone reali, in un’epoca solida in cui non esistono certezze consolidate, ora, con questo disco prova a raccontare quello che realmente ci sta accadendo, che cosa ci batte dentro e che cosa, in noi, si sta spegnendo. Maieron mette in luce l’importanza di valori quali la semplicità e la normalità, spesso soverchiate da ambizioni e aspirazioni personali.

“Ogni canzone è una piccola osteria – chiosa Gigi –  dove fermarsi a bere un bicchiere e scambiare qualche opinione”. Il progetto assume allora una nuova veste, meno folk e più urbana, senza tuttavia dimenticare l’importanza dei piccoli paesi, delle persone, delle minoranze che ogni giorno devono misurarsi con una modernità poco attenta ai bisogni reali dell’essere umano.

Maieron, nato a Cercivento nel 1954, eredita la grande passione per la musica dalla mamma e dal nonno. Per ben tre volte vince il Festival del canto friulano, oltre al premio Friùl. Nel 2002, l’album “Si vîf” gli vale il secondo posto al premioTenco e ottimi riscontri da critica e pubblico. Mauro Corona e Toni Capuozzo sono diventati suoi compagni di avventura nello spettacolo “Tre uomini di parola”, che riesce a fondere magnificamente parole, musica e arte

Luigi è anche uno scrittore di successo, tra i suoi libri citiamo il poetico “La neve di Anna” (Biblioteca dell’Immagine), “Te lo giuro sul cielo”, dedicato alla sua Carnia e “Quasi niente”, scritto con Mauro Corona (entrambi editi Chiarelettere).

Euritmica devolverà parte del ricavato di questo concerto alla raccolta fondi avviata dalla Protezione Civile per i danni causati dai recenti eventi atmosferici che hanno colpito la Carnia.

I biglietti per i concerti di MusiCarnia (quello di Maieron costa 6 euro + d.p) sono disponibili on line su VivaTicket e circuito collegato e nelle seguenti prevendite: a Tolmezzo all’Edicola Il Fiammifero tel. 0433 2348 e al Teatro Candoni, a Udine all’ Angolo della Musica, tel 0432 505745,  Prenotazioni anche via e-mail a stampa@euritmica.it.

Gigi Maieron è stato ospite oggi di RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.
Proponiamo il podcast e il video.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *