A Roma l’accensione della Fiamma olimpica in vista di Eyof Fvg 2023

Venerdì 4 novembre alle 18.30, all’Ara Pacis di Roma, si terrà la cerimonia ufficiale di accensione della Fiamma della XVI edizione del Festival Olimpico della Gioventù Europea (EYOF), che si svolgerà in Friuli Venezia Giulia dal 21 al 28 gennaio. L’evento verrà trasmesso in diretta streaming su eoctv.org.

Iconico simbolo di pace, amicizia e speranza, la fiamma testimonia la capacità di riunire, nel nome dello sport, persone di differenti nazioni, culture, lingue e tradizioni. Da sempre raffigura una metafora dei valori olimpici, di quei principi in cui tutti sono chiamati a rispettare le stesse regole, gli uni e gli altri. Accensione che rappresenta anche l’inizio del viaggio che la torcia compirà da Roma risalendo l’Italia e toccandone città simbolo, sino a giungere in Piazza Unità d’Italia a Trieste il 21 gennaio per la cerimonia inaugurale di EYOF2023 FVG.

La staffetta di accensione della Torcia avrà inizio con Sara Scattolo di Forni Avoltri, medaglia d’oro ai Mondiali Giovani di biathlon, per proseguire nelle mani del presidente dei Comitati Olimpici Europei Spyros Capralos e del presidente della Regione Massimiliano Fedriga.

Prima tappa delle dieci che caratterizzeranno il “Road to EYOF2023” la Repubblica di San Marino. La torcia viaggerà a bordo del truck “Io Sono Friuli Venezia Giulia” in compagnia della Mascotte, la marmotta Kugy, e dei tre testimonial friulani, ovvero la stessa Sara Scattolo, il saltatore di Malborghetto Francesco Cecon (appena arruolato dal Cs Esercito) e la sci alpinista di Claut Mara Martini.

Un’edizione che si preannuncia dei record: 2.300 partecipanti, di cui 1.300 atleti dai 14 ai 18 anni, 12 poli sciistici ospitanti 14 eventi sportivi per oltre 100 competizioni in calendario, 1.300 volontari, 80 strutture ricettive regionali coinvolte nell’ospitalità. Un evento internazionale multi sport che per la prima volta in assoluto vedrà il debutto di sci alpinismo, freestyle e ski cross.