A San Daniele un corso per fisioterapisti in ricordo del dott. Santovito

Venerdì 4 e sabato 5 novembre si terrà il corso dal titolo “Terapia Manuale e Neurodinamica” presso l’aula Santovito dell’Ospedale di San Daniele: 25 fisioterapisti dell’Azienda Sanitaria potranno infatti beneficiare delle lezioni teoriche e pratiche del dott. Scaglioni in una due giorni di full immersion di aggiornamento grazie alla generosa donazione della sig.ra Marchesan, vedova del dott. Santovito, facilitata dall’Associazione 18 maggio 1370.

Tra le peculiarità dell’indimenticato primario di fisiatria del presidio collinare, la volontà di aggiornamento continuo e condivisione tra colleghi di esperienze e punti di vista che potessero migliorare l’efficacia e l’efficienza del trattamento riabilitativo agli utenti e accrescere il ruolo del singolo professionista nelle dinamiche di un’equipe.

Il corso tratterà principalmente sulla valutazione e sul trattamento delle disfunzioni del sistema nervoso attraverso il ragionamento clinico e le Evidence Based Practice.

Importante la possibilità di continua formazione e aggiornamento aziendale per i fisioterapisti con l’obiettivo di approfondire e migliorare le individuali capacità e abilità di valutazione fisioterapica, di ragionamento clinico e di trattamento riabilitativo.

Il dott. Alessandro Conte della Direzione Medica dell’Ospedale di San Daniele, dice: “Ringraziamo la sig.ra Marchesan e l’Associazione per la splendida iniziativa in ricordo di una figura fondamentale per l’Ospedale di San Daniele e che viene replicata a distanza di qualche anno. Questo corso consente ai nostri professionisti un aggiornamento specifico e la possibilità di uno scambio di esperienze, con l’intento di accrescere le loro competenze ed offrire ai cittadini un servizio sempre più efficiente ed efficace”.