A Moruzzo si lavora per redigere il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche

L’Amministrazione comunale di Moruzzo sta avviando il percorso per la redazione del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (P.E.B.A.), strumento finalizzato alla programmazione degli interventi necessari a rendere accessibili e fruibili a tutte le persone edifici pubblici, strade e parchi.
Il percorso verrà illustrato alla popolazione e ai soggetti interessati attraverso due incontri preliminari, il primo dei quali si svolgerà oggi, martedì 24 settembre alle ore 20.30 presso l’area ex forte militare a Santa Margherita del Gruagno, mentre il secondo si terrà giovedì 10 ottobre alle ore 18.30 nella sala consiliare di Moruzzo

“L’obiettivo degli incontri – afferma l’assessore all’Urbanistica Enrico Di Stefano è fare una prima analisi di quelli che sono i punti critici del territorio, con particolare attenzione agli spazi ed edifici pubblici, per chi oggi vive una disabilità motoria o sensoriale. Primario è l’aspetto della disabilità per chi ci deve convivere ogni giorno e che ha diritto di potersi spostare ed accedere alle strutture pubbliche al pari di chi è normalmente abile ma anche in un significato più esteso quando si parla di disabilità temporanee. Tutti noi nasciamo disabili, quando da piccoli andiamo in giro con carrozzina e passeggino, e moriamo disabili, pensiamo ad esempio agli anziani con difficoltà nel movimento”.

“Le barriere architettoniche sono un ostacolo per tutti anche per le mamme con passeggini – aggiunge il sindaco Albina Montagnese -. Un tema su cui riflettere ma che ci deve spingere anche a ripensare alcuni degli spazi che mettiamo a disposizione dei cittadini, anche perché spesso con piccoli interventi mirati si possono facilmente rendere fruibili ad un maggior numero di persone”.