A maggio il grande ritorno del Ceghedaccio

Non era mai successo nella storia del Ceghedaccio, che affonda le sue origini nel lontano 1993, di stare per così tanto tempo lontano dal suo affezionato pubblico. Dopo il primo annullamento, dovuto al lockdown del 2020, infatti, non si sono più tenute le serate dance che ad ogni occasione hanno sempre fatto ballare migliaia di appassionati di musica anni ’70, ’80 e ’90.

Questo almeno fino al maggio 2022. Già, perché finalmente Renato e Carlo Pontoni sono orgogliosi di poter annunciare il ritorno del Ceghedaccio. Un’edizione che si svolgerà a primavera inoltrata, il 20 maggio, come sempre al padiglione 6 della Fiera di Udine, ma anche all’esterno, vista la bella stagione e l’estate alle porte.

«Dopo quattro edizioni saltate – commentano gli organizzatori – non potevamo più aspettare, ma soprattutto non poteva più farlo il nostro amatissimo pubblico che in questi due anni ha continuato a sostenerci e che non abbiamo mai smesso di sentire vicino».

 

Parola d’ordine: divertimento in sicurezza

Come anticipato, “il dance floor” del Ceghedaccio raddoppia. Al tradizionale palco all’interno del padiglione 6, infatti, si aggiungerà un’altra situazione nell’area esterna appositamente allestita per chi preferirà godersi il primi tepori dell’estate che si avvicina. Ed è proprio per questo che la data scelta è slittata di un mese rispetto al tradizionale aprile in cui solitamente il Ceghedaccio veniva organizzato.

«La macchina organizzativa, che dà lavoro a un centinaio di persone – continuano Renato e Carlo Pontoni – si è già messa in moto e con una grande sinergia con istituzioni e aziende private». E la stessa macchina organizzativa si è già messa in moto per la programmazione fino a fine anno, con un’altra data del Ceghedaccio a ottobre 2022 e un’estate ricca di sorprese per la Ceghedaccio Symphony Orchestra Fvg pronta a calcare nuovamente i palcoscenici della regione, ma non solo.
Inoltre, come sempre, saranno allestiti e disponibili su prenotazione tavoli riservati con posti a sedere e servizio al posto.

 

Le certezze di sempre

Fin qui le novità. Per il resto, tutto rimane come tradizione vuole per un evento che coniuga la passione per il vintage con le moderne tecnologie. Il format della festa è, infatti, ormai rodato. Inizio alle 20 con cena a buffet su prenotazione e accompagnato da musica live e, alle 21.30, spazio alla grande musica che, come da copione, terminerà all’1.30 di notte, passando per i lenti di mezzanotte.

I biglietti in prevendita saranno acquistabili sia sui canali online di Vivaticket, sia nei punti vendita tradizionali di Udine, Martignacco, Codroipo, Tolmezzo, Pordenone, Gorizia, Trieste e Pertegada. E per chi preferisse non dover guidare per raggiungere la Fiera di Udine, sono confermati anche questa volta i pullman che la stessa organizzazione ha messo a disposizione con partenza da Trieste  e da Pordenone con diverse fermate intermedie.

Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare allo 0432508586, inviare un sms o un messaggio whatsapp al 3452655945 o una email all’indirizzo info@ceghedaccio.com.