Barbara Zilli (LN): “Inaccettabili le infiltrazioni d’acqua all’ospedale di Gemona”

“Servono altre prove per certificare che alla dirigenza della AAS 3 nulla importa dell’ospedale di Gemona?”

A dirlo è Barbara Zilli, consigliere regionale della Lega Nord, che ha presentato un’interrogazione alla Giunta dopo quanto apparso i giorni scorsi sulla stampa in riferimento alle infiltrazioni d’acqua nel nosocomio gemonese.

“Quanto dichiarato dal direttore generale della AAS3 Benetollo è vergognoso – dice Zilli – è inaccettabile che all’interno di un ospedale si verifichino infiltrazioni d’acqua a ogni acquazzone. Tutto questo è irrispettoso nei confronti di un patrimonio pubblico pagato con i soldi dei cittadini”.

Ma Zilli amplia il raggio d’azione, accusando la Giunta “di attuare un continuo e sistematico smantellamento delle strutture sanitarie periferiche. Dove sono i tanto sbandierati servizi di riabilitazione previsti per Gemona? Dov’è il potenziamento della day surgery? Nulla si vede all’orizzonte – dice – mentre un progetto ambizioso, quale era il Laboratorio della montagna, è diventato un deposito e il reparto di medicina è ridotto a cronicario. Senza dimenticare le continue migrazioni di attrezzature verso San Daniele e Tolmezzo”.

“E’ ora di dire basta – chiosa Zilli – il San Michele, per la sua storia e per il suo ruolo, non merita tutto questo, come non lo meritano i gemonesi e tutti i cittadini che a quell’ospedale fanno riferimento. Unico tra l’altro – rimarca – costruito completamente con criteri antisismici. A questo punto – conclude – Benetollo farebbe bene a dimettersi”.

Commenta con Facebook

One thought on “Barbara Zilli (LN): “Inaccettabili le infiltrazioni d’acqua all’ospedale di Gemona”

  • 18 Luglio 2017 in 7:57
    Permalink

    Stanno rifacendo la copertura…

I commenti sono chiusi.