“Welcome” con una “elle” di troppo, arrivano le scuse al Comune di Tarvisio

L’azienda Vivai D’Andreis di Latisana è stata incaricata dall’Amministrazione comunale di Tarvisio per progettare e realizzare i lavori di riqualificazione delle rotatorie di Pitacco e del Dawit.

A seguito della situazione accaduta alcuni giorni fa, relativamente all’errata scrittura in lingua inglese (“Wellcome” anzichè “Welcome”) su uno dei pannelli posizionati sulla rotonda grande e tolto alcune ore dopo, che ha creato un forte imbarazzo tra gli amministratori e tra la cittadinanza (oltre a scatenare l’ironia sul web), la stessa azienda ha inviato al Comune di Tarvisio una lettera contenente le scuse per l’increscioso errore.

La ditta, riconoscendo la propria “colpa nella vigilanza”, sta verificando tramite una indagine interna le responsabilità dell’accaduto.

Ha inoltre comunicato che saranno ordinati e messi in produzione i pannelli da sostituire, le cui spese saranno a proprio carico.

“Vivai D’Andreis è una azienda seria e rinomata che opera da tantissimi anni nella nostra Regione, specializzata nei servizi di manutenzione del verde pubblico, nei lavori di manutenzione di opere tipo le rotatorie, nei prodotti per il verde e il vivaismo – dice il sindaco Renzo Zanette -. Per questo motivo ci siamo affidati alla loro esperienza per progettare e realizzare i lavori di riqualificazione delle due rotonde di Tarvisio, che ne essitavano di un intervento radicale. I lavori sulla rotatoria di Pitacco sono stati ultimati, con il gradimento di tanti ospiti, cittadini e di noi amministratori. Nella stessa è stata rappresentata la nostra peculiarità “senza confini”, con la riproposizione del cippo del monte Forno, sede della Festa dell’Amicizia tra i popoli”.

“I lavori della rotatoria del Dawit sono in fase di esecuzione e nella stessa è nostra intenzione posizionare, la sagoma di un ciclista che pedala tra la vegetazione, per rappresentare la presenza della ciclovia Alpe Adria e il passaggio del giro d’Italia che speriamo possa ritornare a Tarvisio nel 2022 – prosegue il sindaco -. La rotonda sarà contornata da una fascia in corten con due scritte “Città di Tarvisio”, una in entrata e una in uscita e 4 scritte “benvenuti”, due per ogni lato (in italiano, tedesco, sloveno e inglese), intagliate ed evidenziate al buio con adeguata illuminazione. Ci auguriamo che, quando fioriranno le piante perenni e gli arbusti tappezzanti allestiti, cresceranno le alberature e sarà posizionata la sagoma del ciclista, la rotonda possa essere apprezzata da cittadini e ospiti”, conclude Zanette.

Commenta con Facebook