Disinnescato ordigno bellico in Val Aupa a Pontebba

Gli artificieri del III Reggimento Guastatori di Udine, allertati dalla Prefettura di Udine, hanno effettuato un intervento di bonifica in Val Aupa a Pontebba, dove qualche giorno fa una ditta impegnata in lavori di viabilità stradale aveva sospeso gli scavi e segnalato alle forze dell’ordine un presunto ordigno.

Il team Conventional Munition Disposal dell’Esercito ha confermato la presenza di una bomba da mortaio da 81 mm modello ST-MOD 53 con elemento fondamentale carico, di nazionalità americana e risalente alla Seconda Guerra Mondiale. L’ordigno è stato messo in sicurezza e trasportato in un luogo idoneo al brillamento, in località Rio degli Uccelli, sempre nel comune di Pontebba, dove nel frattempo era stata predisposta una buca, in gergo militare detta “fornello”, all’interno della quale, con l’innesco di altro esplosivo militare, alle 13.30 circa, l’ ordigno è stato definitivamente neutralizzato.

E’ bene ricordare a chiunque dovesse imbattersi in oggetti che per forme e dimensione possano richiamare un ordigno esplosivo o parti di esso, che questi manufatti possono essere molto pericolosi e pertanto non devono essere toccati o manomessi in alcun modo, ma ne va denunciato immediatamente il ritrovamento, così da consentire l’intervento degli artificieri al fine di ripristinare le condizioni di sicurezza del nostro territorio.

Commenta con Facebook