A Villa Santina la campagna “Illuminiamo il Futuro” di Save the Children

La Cooperativa sociale Itaca aderisce alla campagna nazionale“Illuminiamo il Futuro” lanciata da Save the Children per superare la povertà educativa che riguarda in Italia oltre 1 milione di bambini. Una settimana di eventi in Friuli Venezia Giulia, 5 Centri di aggregazione giovanile coinvolti in altrettanti Comuni della Bassa friulana, oltre alla Comunità educativa diurna per minori Tal Grim di Ronchis (Ud) e ai servizi per la disabilità di Villa Lorenzini a Villa Santina.

In Italia, sottolinea Save the Children, oltre 1 milione i bambini vive in povertà assoluta, senza beni e senza servizi indispensabili per condurre una vita quotidiana accettabile e senza la possibilità di costruirsi un futuro. O anche solo di sognarlo. Ma l’educazione può illuminare il loro futuro. Questo il senso della campagna nazionale che dal 3 al 9 aprile aprirà uno squarcio di luce per illuminare il futuro dei bambini che soffrono di povertà educativa. Una mobilitazione, quella lanciata da Save the Children su tutto il territorio nazionale, subito sposata e fatta propria dalla Cooperativa sociale Itaca, perché nessun bambino dovrebbe essere privato dell’opportunità di mangiare adeguatamente, di andare a scuola con tutti i libri, i quaderni e l’astuccio, di leggere un libro o di giocare in uno spazio sicuro.

Due gli appuntamenti previsti a Villa Santina nella sede di Villa Lorenzini, in via Cesare Battisti 50: mercoledì 5 aprile dalle 14 alle 16 ci sarà un LABORATORIO DI ARTETERAPIA inserito all’interno di un più ampio percorso orientato allo sviluppo delle autonomie e rivolto a persone disabili.
Giovedì 6 aprile, sempre dalle 14 alle 16, si terrà un CORSO DI CERAMICA per attivare e migliorare le abilità manuali e per stimolare lo sviluppo delle abilità artistiche e relazionali.

Commenta con Facebook