Vicentini: «Il trasferimento di Manuela Mecchia ennesimo attacco per indebolire la montagna»

«Spostare la dott.ssa Manuela Mecchia dal suo incarico di dirigente all’Isis Fermo Solari di Tolmezzo, prende le sembianze dell’ennesimo attacco atto ad indebolire la montagna e le sue istituzioni. Non è ancora nemmeno stato indicato un sostituto e la reggenza di questo istituto è fondamentale per il mantenimento della rete socio-educativa del Friuli montano».
A parlare è Roberto Vicentini, sindaco del capoluogo carnico, che guarda con preoccupazione il trasferimento della dirigente dell’istituto tecnico e professionale della Carnia e si fa portavoce del diffuso e condiviso malcontento di questa disposizione imposta dall’Ufficio scolastico regionale: «La legge è chiara e nessuno vuole soprassedere né alla forma né alla sostanza del decreto che dispone questo trasferimento, ma ogni azione va contestualizzata e calata nella realtà specifica in cui poi avrà i suoi effetti – spiega Vicentini -. L’Isis Solari è una scuola organicamente complessa che da anni lavora entro un profilo d’istruzione e formazione professionale. La dottoressa Mecchia, ad oggi, senza alcun dubbio, è la figura istituzionale che meglio conosce gli equilibri che ordinano questo sistema articolato. A lei negli anni il merito d’aver portato risorse sul territorio e averle mantenute. Esistono le condizioni di deroga, esiste la possibilità del dialogo soprattutto qualora un lavoro che dura da anni rischia di sfumare in breve tempo e condizionare la qualità e prestigio stessi della montagna. L’Usr dia immediate ed efficaci risposte – conclude il sindaco di Tolmezzo -, perché qui in Carnia, dopo il tribunale, i militari e altre realtà, non possiamo permetterci di perdere altri servizi o ridurre la loro efficienza».