Viabilità e patrimonio immobiliare, a Gemona investimenti per 10 milioni di euro

L’amministrazione comunale di Gemona sta dando vita ad una grande iniziativa di manutenzione della viabilità e del patrimonio immobiliare, sia portando avanti opere precedentemente programmate, sia con nuove opere volte a rilanciare la nostra Città in ottica più moderna”.

Parole del sindaco Roberto Revelant (nella foto), che entra poi nel dettaglio: “Sono in corso lavori in via Trasaghis, via Nazionale, via Vegli, piazzetta Candusso, via Cividale e nella Stazione Ferroviaria, mentre quelli dell’area festeggiamenti di Maniaglia, via Fella e via Armentaressa si sono invece appena conclusi. A questi si aggiunge la manutenzione del manto in porfido in centro storico, la sostituzione delle poltrone nel cinema, la manutenzione della copertura nella sede municipale. Presto partiranno anche i lavori di un primo lotto via Altaneto, la manutenzione straordinaria della copertura della Biblioteca e di Palazzo Elti, di via Paolo Diacono, di via Sacra e dell’impianto sportivo Simonetti, oltre all’istituzione di zone 30 con la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati per i pedoni”.

“E’ avviata la progettazione per le palestre e la pista ciclabile su via dei pioppi con annessa rotonda su via Dante Alighieri e presto partiranno anche la progettazione per la risalita meccanizzata del Castello e la Torate, il secondo lotto per la sistemazione di via Altaneto, via Brondani primo lotto, via della Roggia e via Uarbe, ove verrà ricavata anche una pista ciclabile – prosegue Revelant -. Via Sofia Pecol ed altre viabilità della borgata di Godo e Campolessi saranno interessate da un programma a breve/medio termine di lavori del Cafc per la risoluzione di problemi storici alla rete fognaria e al miglioramento della qualità ambientale. È stata avviata la manutenzione straordinaria delle alberature che proseguirà anche nei prossimi mesi invernali, oltre a quella ordinaria, che sarà ulteriormente intensificata per un miglior decoro urbano. A questo si aggiungerà anche il cantiere straordinario di Open Fiber che interesserà tutta la città e per il quale prevederemo poi una manutenzione straordinaria del manto stradale al quale seguirà un processo di riqualificazione della pubblica illuminazione ed un potenziamento dei sistemi di video sorveglianza”.

Ma non ci saranno solo opere, che indicativamente porteranno investimenti per oltre 10 milioni di euro, in quanto è previsto un riposizionamento turistico della città con la valorizzazione di Sportland anche attraverso gli altri comuni. Inoltre sarà potenziata l’offerta culturale e delle piccole botteghe del centro storico e quella commerciale lungo la SR 13, oltre ad un rafforzamento  della collaborazione istituzionale con i comuni del mandamento. Anche in campo scolastico e dell’offerta sanitaria e socio assistenziale molto muterà, con grande attenzione a tutte le persone.
“Gemona nei prossimi 3-4 anni cambierà volto attraverso un percorso di rigenerazione urbana e riqualificazione del patrimonio immobiliare e sarà pronta a cogliere ulteriori sfide per garantire ai propri cittadini ed attività economiche una realtà moderna ed efficiente – conclude il sindaco -. Ringrazio tutti i miei collaboratori di giunta e di consiglio, oltre alle maestranze comunali, che in questo primo anno hanno collaborato alacremente per raggiungere questo obiettivo ed impostare questa programmazione. Grazie anche alla Giunta Fedriga per l’attenzione posta verso la nostra comunità”.

Commenta con Facebook