Uno spettacolo solidale a Tolmezzo contro le nuove povertà in Carnia

Mercoledì 7 dicembre al Teatro Candoni di Tolmezzo, con inizio alle ore 20.45, si rinnova l’iniziativa a sostegno dei più bisognosi della Carnia. È il tradizionale spettacolo contro le nuove povertà, indetto da Lions Club di Tolmezzo con il patrocinio del Comune di Tolmezzo e in collaborazione con Rotary Club ed enti di assistenza: l’Asufc, la Caritas, la Croce Rossa e l’Associazione San Vincenzo.

Alla sua nona edizione, il format dal motto “prendere coscienza delle nuove povertà, significa trovare il modo per aiutare i bisognosi”, ospita quest’anno uno spettacolo teatrale che ha avuto larga fortuna a Mittelfest dove ha debuttato. S’intitola “Rosada!”, una produzione Teatri Stabil Furlan realizzata insieme ad ARLeF e dedicata all’esperienza poetica ed esistenziale di Pier Paolo Pasolini in Friuli. I biglietti, il cui ricavato convertito in beni di prima necessità sarà interamente devoluto alle persone e alle famiglie bisognose della Carnia, sono disponibili nei punti vendita che da sempre sostengono l’iniziativa: “Il Fiammifero” in via Matteotti e “Punto di Nello” in via Grialba a Tolmezzo. Sarà inoltre possibile acquistarli anche il giorno dello spettacolo, a partire dalle ore 19 alla biglietteria del Teatro.

Il cast di questo nuovo spettacolo, per la drammaturgia e la regia di Gioia Battista, vede sulla scena l’attore Nicola Ciaffoni nel ruolo del professore, la cantante e performer Elsa Martin, il compositore, musicista e autore di sonorizzazioni Giulio Ragno Favero. Una pièce dinamica e appassionante tra teatro e musica, nata da un’idea di Caraboa Teatro con la consulenza linguistica di Flavio Santi e l’amichevole contributo di Bruno Pizzul. “Rosada!” indaga il nesso tra la parola e la necessità di essere tramandata, ragionando sui confini tra terra e lingua, appartenenza e distacco. Un’occasione questa per avanzare anche un ponte di contatto concreto tra il bisogno e la necessità, la solidarietà e l’altruismo.