Una giornata di musica e festa a Cleulis nel ricordo di Pakai, Cecilia e Genesio

Nella volontà di proseguire un’amata tradizione ritorna domenica 30 settembre al Bar Pakai di Cleulis “Una domenia in alegrìa cun Pakai e amîs”.
Una festa musicale per ricordare tre icone della musica folk carnica: i fisarmonicisti Amato Matiz (nella foto di copertina con il Trio Pakai) e Cecilia Boschetti e il contrabbassista Genesio Puntel. Un pomeriggio di sana convivialità caratterizzato da libere esibizioni che inizieranno a partire dalle ore 12, danze sul breâr e le migliori golosità della cucina carnica. Tutti possono partecipare: fisarmonicisti, musicisti e musicanti di qualsivoglia strumento, giovani e meno giovani amanti del folk carnico e della musica di tradizione, in veste solista o in gruppi, per rievocare nella più grande schiettezza e allegria, le famose domeniche musicali e danzerine nel luogo simbolo del folklore carnico.

Cecilia Boschetti

Chi desidera partecipare può prenotarsi scrivendo una mail a giovinscjanterins@gmail.com oppure telefonando al 338 3365160, entro venerdì 29 settembre, indicando i componenti del gruppo e lo strumento suonato. Questo agevolerà gli organizzatori nell’ordinare le varie esibizioni ed ai partecipanti verrà data comunicazione di avvenuta iscrizione con le specifiche della giornata.

In questa attesa domenica “pakaiana” si potranno degustare piatti tipici della Carnia, tra cui i famosi “cjalsons di Cleulas”, nel tendone che verrà appositamente adibito nella piazzetta del Bar Pakai, assieme al breâr, per ballare e divertirsi al ritmo delle indimenticabili melodie di Pakai e dei suoi amici, tra cui la grande fisarmonicista Cecilia Boschetti. Verranno così rievocati il Trio Pakai e il Trio Cecilia, ma anche altri musicisti ed ensembles che hanno contribuito a rendere popolare e tanto amata la musica folk carnica.

Genesio Puntel

Naturalmente non mancheranno i protagonisti viventi del Trio: il chitarrista e autore Paolo Morocutti, il cantante Stefano Paletti ed Ennio del Fabro che ha sostituito Amato Pakai alla fisarmonica. Con loro, molti altri compagni che li hanno amati e seguiti, tra cui Gigi Maieron, figlio di Cecilia, che recentemente ha raccontato diverse vicende legate alla musica in Carnia e alla fisarmonica nel libro “Te lo giuro sul cielo”.
Tante altre le novità, tra cui la probabile anteprima dei brani “Fischiosauro” e “Mari”, due canzoni inedite recentemente composte dall’anima creativa del Trio Pakai, Paolo Morocutti, a distanza di 42 anni dal primo brano registrato, ovvero la celeberrima “Lignan”. Queste e molte altre le novità e le sorprese di una festa organizzata dall’Associazione Giovins Cjanterins di Cleulis in collaborazione con il circolo culturale “La Dalbide” di Cercivento e il musicologo Alessio Screm, per una domenica che si preannuncia piena di colore, ricordi, allegria e speranza.

Un pensiero su “Una giornata di musica e festa a Cleulis nel ricordo di Pakai, Cecilia e Genesio

  • 23 Settembre 2018 in 10:10
    Permalink

    Perché non riportare in vita il “Fischiosauro” per il 65°anniversario della sua comparsa/scomparsa?
    A suo tempo fece scalpore in tutta Italia.
    Oggi, basterebbe copiare un po’ dai vari siti della Walt Disney sparsi per il mondo e farlo riapparire in forma moderna. Con le moderne tecnologie non dovrebbe essere difficile. Il Jurassic Park della Carnia.
    E le lunghi notti invernali ai laghetti di Timau potrebbero diventare uno spettacolo unico con questo “preistorico” 🙂 animale che potrebbe apparire all’improvviso in mezzo al bosco, con gli occhi che lanciano sprazzi di luce (anche Laser magari) e sputando fuoco e fiamme dalla bocca e dal naso (poco però, il gas costa) alternati a spaventosi sibili fischianti.
    Se nò che Fischiosauro sarebbe?
    I bambini ne andrebbero matti. E i genitori pure, visto che dovrebbero per forza accompagnarli.

    E con questa “Buona Domenica”.

    Gino Gaier

I commenti sono chiusi.