Una 21enne di Chiusaforte mascotte della Protezione Civile Fvg nelle Marche

È rientrata nella prima serata di ieri la colonna mobile della Protezione Civile della Regione FVG partita sette giorni prima alla volta delle Marche, a Ostra, per portare aiuto alla popolazione colpita dall’alluvione.

I numeri: 61 in tutto i componenti la colonna tra 52 volontari di Protezione Civile comunale provenienti da tutta la regione (da Latisana alla montagna, da Trieste a Erto e Casso), sei funzionari, tre operatori della Croce Rossa; trentacinque i mezzi in campo tra cui uno dei pompieri volontari di Trieste.

Una parte del gruppo dei volontari al rientro nella sede di Palmanova

Alcuni giovanissimi volontari erano alla loro prima esperienza come una 21enne di Chiusaforte, eletta mascotte della colonna per la grande determinazione e spirito di squadra che ha dimostrato in questi giorni di impegno.

È stata una settimana di lavoro svolto in piena sinergia, che ha permesso ai volontari di conoscersi e operare con grande affiatamento.

La comunità di Ostra non ha mai smesso di ringraziare i volontari friulgiuliani per la loro opera di aiuto, con tante attestazioni di stima. Anche il sindaco e tutti i componenti del consiglio comunale, in forma unanime, hanno ringraziato le squadre, sottolineando lo straordinario valore; un “grazie” sentito, che conferma ancora una volta come il sistema di Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia sia esempio e modello per il Paese.

I volontari si sono concentrati nella loro opera nella pulizia delle strade, dei marciapiedi, degli accessi ad abitazioni private, fabbriche, attività produttive. Hanno rimosso fango e detriti anche nel quartiere dove, a seguito della drammatica alluvione, hanno perso la vita tre persone.

(in copertina una foto di gruppo scattata all’esterno della palestra dove i volontari sono stati ospitati per la notte durante la settimana di missione nelle Marche)