Dimessi dall’ospedale i tre operai intossicati nell’ex miniera di Cave del Predil

Secondo una prima ricostruzione, avrebbero inalato monossido di carbonio sprigionato da un generatore a motore, installato all’interno dell’area di cantiere.

I lavoratori sono stati soccorsi dal personale medico e infermieristico e trasportati a bordo di due ambulanze e dell’elicottero sanitario presso l’ospedale del capoluogo carnico e, da lì, trasferiti a Cattinarae, dove sono stati destinati alla camera iperbarica.

Commenta con Facebook