Tre eventi a Prato Carnico per dire no alla violenza contro le donne

Una rassegna ricca di proposte che punta a far riflettere sulla condizione femminile in contesti difficili, stereotipi e linguaggio ostile e si propone di avviare un percorso di cambiamento che, attraverso il linguaggio espressivo del teatro, della musica e la forza delle immagini, promuove valori quali la valorizzazione delle differenze, la tolleranza e il rispetto dell’altro.

“Questa di Marinella…Storie di donne” è un progetto che nasce dalla collaborazione tra Comune di Prato Carnico, l’Associazione Voce Donna Onlus e la Pro Loco Val Pesarina ed è realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia nell’ambito delle iniziative speciali volte a contrastare la violenza di genere nei confronti delle donne.
Tre gli eventi della rassegna in programma questo mese in Val Pesarina.

Domenica 13 giugno dalle ore 20.30: “Se non avessi più te…”
Manuel Buttus, accompagnato da Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino, presenta un recital teatrale che prova a fare i conti con le ragioni per cui gli uomini temono così tanto di sentirsi “depotenziati”, si interroga sul perché alcuni di loro arrivino a commettere omicidio verso una donna proprio perché “donna”. La scrittura scenica del teatrino del Rifo incontra la ricerca musicale e vocale di Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino e diventa un teatro sincero e autentico.
Auditorium comunale (Prato Carnico)

Sabato 26 giugno alle ore 18.00: “Femines. Donne del latte. Gesti e luoghi tra presente e memoria”
Ulderica Da Pozzo racconta e presenta il suo ultimo libro e la sua ricerca fotografica dedicata all’universo femminile, al suo rapporto con il territorio, con l’elemento latte e con il mondo contadino che gravita attorno ad esso. Un viaggio nelle malghe e nelle latterie del Friuli, quelle ancora operanti e quelle diventate luoghi della memoria. Una ricerca che è anche incontro con luoghi dove le donne resistono, inventano, innovano. Donne che hanno conservato le stalle di famiglia, o hanno aperto stalle nuove»
Piazzetta della Fontana (Prato Carnico) – in caso di maltempo Auditorium comunale (Prato Carnico)

Domenica 27 giugno alle ore 18.00: “Se sarà femmina”
Rebi Rivale, cantautrice da sempre impegnata nel sociale, in particolare nelle tematiche che coinvolgono le donne, presenta il suo recital musicale con canzoni, conosciute e apprezzate in tutta Italia e anche all’estero, che hanno avuto importanti riconoscimenti sia da parte della critica che presso i maggiori concorsi nazionali per la musica d’autore. Rebi Rivale sarà accompagnata da Filippo Tantino al contrabbasso e Paola Selva alla chitarra.
Cort da Gnana (Prato Carnico) – in caso di maltempo Auditorium Comunale (Prato Carnico)

“Con questa rassegna – commenta la sindaca Erica Gonano – puntiamo a promuovere l’inclusività e far riflettere sull’importanza del riconoscimento della parità di genere e delle reciproche differenze. Una progettualità che ben si sposa con i valori e con l’idea della Val Pesarina che la nostra amministrazione ha in mente: un luogo aperto, accogliente e tollerante, che riconosca e rispetti le diversità delle persone e che sia anche culturalmente vivace. Un sentito ringraziamento alla Regione FVG-Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia, che sostiene queste iniziative, all’Associazione Voce Donna Onlus formata da un gruppo di donne operatrici e volontarie che lottano contro la violenza sulle donne, indipendentemente dalle motivazioni o dalle circostanze e all’Associazione Pro Val Pesarina per la collaborazione”, conclude Erica Gonano.

Gli eventi sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Info e prenotazione (consigliata) contattando il Comune di Prato Carnico al telefono 0433 69034 (int. 2) oppure alla mail anagrafe@com-prato.carnico.regione.fvg.it.

 

Commenta con Facebook