Tolmezzo, proroga di 3 mesi per i lavori di Piazza XX Settembre

Si allungano ulteriormente i tempi di realizzazione di piazza XX Settembre a Tolmezzo, come si apprende dal sito dell’amministrazione comunale la ditta appaltatrice dell’opera ha chiesto una proroga di 90 giorni alla data di scadenza dei termini utili per l’ultimazione.

progpiazza2

Tra le motivazioni portate all’attenzione degli uffici il fatto che il mese di giugno e parte di quello di luglio si sono rivelati particolarmente piovosi, con rispettivamente 6 e 4 giorni con precipitazioni superiori ai 10 mm, che, seppur non superando le giornate di andamento sfavorevole previste in capitolato in numero di 60, hanno comportato, soprattutto in relazione all’aumentata dimensione delle opere di scavo e ritombamento, un cospicuo rallentamento dei ritmi di lavoro”; e poi “per limitare al massimo le interferenze con il mercato settimanale è stato chiesto all’Impresa di evitare, per quanto possibile, l’inizio delle fasi lavorative nelle giornate di lunedì, posticipando le nuove occupazioni al martedì mattina“; e ancora “per limitare i disagi ai cittadini durante il periodo festivo di Ferragosto è stato chiesto all’Impresa di sospendere i lavori da sabato 13 a lunedì 21 agosto compresi, periodo durante il quale la stessa si era dichiarata disponibile a proseguire le lavorazioni”.

Nel contempo la Stazione appaltante, ovvero il comune, approfittando dell’esecuzione delle opere in oggetto,”ha ritenuto opportuno integrare quanto previsto in progetto con la realizzazione di ulteriori opere al fine di scongiurare, per quanto possibile, i futuri interventi sulla nuova pavimentazione della piazza, e precisamente:

a) procedere alla posa in opera di una serie di cavidotti corrugati da destinare a predisposizione per eventuali future connessioni telematiche
b) realizzare i collegamenti dei nuovi cavidotti con la sede comunale ricorrendo allo scavo di sottofondazione del marciapiede di via Roma e al successivo carotaggio della muratura del medesimo edificio;

c) sostituire tutte le reti tecnologiche e i sottoservizi che dovessero risultare, all’atto dello scoprimento, inadeguati o danneggiati e comunque non rispondenti agli attuali standard tecnici;

d) sostituire la linea antincendio a servizio della Banca Unicredit s.p.a. con conseguente adeguamento del pozzetto d’utenza e predisposizione del by-pass per garantire la fornitura idrica durante i lavori;

e) attraversare la soletta della roggia con le tubazioni corrugate ricorrendo a scatolati in acciaio da posare dopo aver rimosso le piastre che compongono la copertura del canale, evitando i carotaggi che porterebbero a un irrimediabile indebolimento della struttura;
f) ritombare gli scavi, le cui dimensioni sono state ampliate in ragione dell’aumentato numero di reti posate, con materiale arido cementato al fine di prevenire futuri cedimenti della pavimentazione;

g) alcune delle opere sopra menzionate dovranno essere estese a tutta la piazza e quindi ripetute per tutte le future fasi lavorative;

Commenta con Facebook