A Tolmezzo la presentazione del terzo romanzo storico di Emanuele Facchin

Giovedì 23 novembre alle 19, presso l’Enoteca Roma di piazza XX Settembre a Tolmezzo, verrà presentato da Sergio Cuzzi il terzo romanzo storico di Emanuele Facchin, riguardante le vicende della prima guerra mondiale.

Il romanzo, edito da Gaspari, si intitola “Eroi Senza Vittoria – La battaglia di Pradis” e pur essendo stato costruito con una linea narrativa autoconclusiva, completa le vicende aperte con i due precedenti volumi “Eroi Senza Vittoria – La battaglia di Resia” ed “Eroi Senza Vittoria – La difesa del monte Festa”.

Il romanzo narra le vicende accadute alla 63° Divisione del Regio Esercito italiano e a un manipolo di uomini appena fuggiti dalla fortezza di monte Festa, nei giorni successivi alla dodicesima battaglia dell’Isonzo, meglio conosciuta come “disfatta di Caporetto” (ottobre 1917).
Tali reparti si trovano circondati dal nemico e lottano per la propria salvezza, dopo aver combattuto nella battaglia di Resia e nella difesa del monte Festa, per permettere alla 36° e alla 26° divisione, due ampi reparti che altrimenti sarebbero stati accerchiati e disarmati, di ritirarsi e di riunirsi all’esercito ripiegante rinforzando così la linea sul Piave.
Le vicende, pur mantenendo una visione corale, sono incentrate su due figure principali: il giovane tenente delle trasmissioni Michelangelo Torretta in forza al gruppo
Alliney e quindi facente parte della 63° Divisione, personaggio combattuto che si interroga sul senso del dovere e sul senso del suo combattere, e il trentaseienne capitano di complemento Ing. Riccardo Noël Winderling, già comandante del forte sul monte Festa che è deciso a riunirsi all’esercito italiano assieme ai suoi uomini dopo la rocambolesca fuga dal forte.

Commenta con Facebook