Tolmezzo, spento l’incendio tra Casanova e Fusea

Si sono concluse queste mattina le operazioni di spegnimento del vasto incendio che ieri nella tarda serata ha interessato i boschi tra le frazioni tolmezzine di Fusea e Casanova in Carnia.

I pompieri del distaccamento del capoluogo carnico, assieme ai colleghi di Udine, ai volontari della Protezione civile di Tolmezzo, Arta Terme, Zuglio, Cavazzo, Amaro e della Forestale hanno lavorato fino all’1.30 di notte per avere ragione delle fiamme che su tre fronti hanno bruciato diversi ettari di terreno, lambendo anche uno stavolo, fortunatamente disabitato.

Questa mattina c’è stato anche l’intervento in supporto dell’elicottero della PC regionale per riuscire a neutralizzare definitivamente il rogo che all’alba aveva ripreso a “camminare”. Si sospetta la mano di un piromane, si tratta infatti del quarto rogo divampato sul territorio comunale di Tolmezzo negli ultimi 10 giorni.

Tanto che il sindaco del capoluogo carnico Francesco Brollo ha avvisato: “Prego che non sia stata una persona, perché non è degna di essere chiamata tale. E occhio perché appena potremo distogliere le energie dal Coronavirus mi auguro che tu possa esserne come minimo furbo quanto l’unanomber perché partirà la più serrata caccia all’uomo che ci sia stata su queste montagne di recente”.

Alle 11 era stata riaperta la strada per Fusea, chiusa per un paio d’ore per rimuovere i sassi caduti.

Commenta con Facebook