Aggiornati i criteri di accesso ai Buoni spesa a Amaro, Cavazzo, Tolmezzo e Verzegnis

È partita la seconda fase di assegnazione dei buoni spesa. I Comuni di Amaro, Cavazzo Carnico, Tolmezzo e Verzegnis hanno aggiornato i criteri di accesso alla misura di solidarietà alimentare rivolta ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza Coronavirus e ai nuclei in stato di bisogno. Avvisi e modulistica sono pubblicati sui siti internet di ogni amministrazione comunale.

Per questa seconda tranche di bonus, ai fini dell’erogazione dei sussidi, saranno valutati gli importi di eventuali depositi bancari/postali di cui il nucleo poteva disporre al 30 aprile 2020 e tenuto conto delle entrate e delle spese del mese di aprile 2020.

Il Comune di Tolmezzo in particolare ha ritenuto di  elevare i limiti di eventuali depositi bancari/postali e di prendere in considerazione, nel metodo di calcolo, una  voce denominata “spese fisse” che verranno detratte dalla disponibilità finanziaria.

Si ricorda che il contributo è destinato alle persone in difficoltà economica, a quelle prive di qualsiasi reddito e/o copertura assistenziale, a quelle che di norma svolgono lavori intermittenti o precari e in questa fase di emergenza non riescono ad acquistare beni di prima necessità alimentare, a chi è in cassa integrazione oppure a chi ha perso il lavoro (o in fase di “sospensione” dal lavoro) a causa dei provvedimenti adottati dal Governo per il contrasto al diffondersi dal virus del Covid 19. Accedono in via prioritaria i nuclei che non beneficiano di sostegni pubblici.

Il bonus potrà essere richiesto da chi non ha presentato istanza nel mese di aprile e anche da chi lo ha già percepito nella precedente assegnazione ma in misura inferiore rispetto al massimo erogabile, in base alla numerosità anagrafica.

L’avviso ha validità per il mese di maggio: le richieste verranno esaminate dal Servizio Sociale dei Comuni in base all’ordine di arrivo.

L’importo sarà erogato in buoni spesa del valore di euro 10, 20, 25 e 50 euro.

La richiesta potrà essere presentata inviando un’e-mail al proprio comune di residenza utilizzando l’indirizzo indicato sull’avviso e il relativo modulo.

Chi non potrà inoltrare la richiesta con questa modalità potrà presentarla di persona allo Sportello del Cittadino del comune di residenza, compilata in ogni sua parte e unitamente a una fotocopia della carta d’identità.

Assistenza e chiarimenti nella fase di compilazione viene fornita telefonicamente dal Servizio Sociale dei Comuni (0433.488826) e dall’Ufficio Assistenza dei comuni di Amaro, Cavazzo, Tolmezzo e Verzegnis (0433.487977).

Gli avvisi e tutta la documentazione necessaria per la presentazione della domanda sono disponibili nei siti internet dei comuni: www.comune.amaro.ud.it – www.comune.cavazzocarnico.ud.it – www.comune.tolmezzo.ud.it  – www.comune.verzegnis.ud.it.

Del tema si è parlato con l’assessore comunale di Tolmezzo Fabiola De Martino (nella foto) a RadioAttiva“, la trasmissione di Radio Studio Nord condotta da Cristian Comelli in onda da lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.
Proponiamo l’audio e il video.

 

Commenta con Facebook