Terremoto di magnitudo 2.9 nella notte con epicentro a Forni di Sotto

Compilate dalle prime ore di oggi 74 schede di “risentimento sismico” a seguito del terremoto di questa mattina alle 2.42, di magnitudo 2.9, con epicentro a 8 km a sud di Forni di Sotto.

Sono state compilate dai volontari delle squadre comunali di Protezione civile di tutti i comuni nei quali la popolazione ha avvertito in qualche modo lo scossa.

A cosa serve la procedura? Serve a stimare e a prendere coscienza degli eventuali danni al patrimonio pubblico e privato colpiti dall’evento sismico.

Queste informazioni sono fondamentali per la Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia per adottare immediatamente eventuali misure di sostegno alle popolazioni colpite.

Ma come funziona? Il volontario di Protezione Civile compila una scheda in base a quello che ha percepito (intensità, durata, a che livello di piano si trovava e soprattutto i danni costatati di persona, ad esempio crepe nel muro, calcinacci, tegole cadute, ecc).

Le informazioni vengono inserite nel “data base” della Protezione Civile Fvg per dar modo alla “macchina” dell’emergenza di attivarsi in maniera istantanea.

In Friuli Venezia Giulia le schede di “risentimento” vengono compilate a ogni evento sismico percepito, al di là della magnitudo. Non sono stati segnalati danni.

Le informazioni così raccolte vengono poi inviate anche all’Istituto nazionale di oceanografia e fisica sperimentale (Ogs) di Trieste che le utilizza per proprie ricerche in campo sismico.

SCHEDA MODELLO

LA MAPPA DEL SISMA ODIERNO