Il Tarvisiano promuove il club di prodotto “Terra dei Patriarchi”

Il Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo in alcune manifestazioni di grande richiamo come il “No Borders Music Festival”, mediante una serie di workshop in programma tra settembre e ottobre e con l’iniziativa “Holiday Card”, promuoverà il club di prodotto “Terra dei Patriarchi” della Provincia di Udine e la filosofia da sempre sottesa al marchio: la scoperta lenta del territorio.

Questo è previsto nell’intesa siglata a Palazzo Belgrado tra i presidenti Pietro Fontanini per l’amministrazione provinciale di Udine e Gabriele Massarutto per il Consorzio (assieme nella foto). “Siamo molto entusiasti di rinnovare questa collaborazione – ha affermato il vice presidente Mattiussi – in quanto riteniamo il Consorzio di Tarvisio tra le realtà più dinamiche ed efficaci nell’attività di promozione e valorizzazione del territorio. Questo accordo consentirà di proseguire nella strategia di promozione turistica avviata con lungimiranza dalla Provincia già dal 2008 (filone che solo nel dicembre 2014 è stato preso in considerazione dalla Regione) ovvero quella che punta a incentivare le formule del turismo lento, il cicloturismo, il turismo dei cammini. Abbiamo un’eccezionale risorsa nella Ciclovia Alpe Adria,  un fiore all’occhiello che specie nella parte a nord, dove opera il Consorzio, presenta gli scenari più suggestivi. Siamo certi che questa partnership rappresenti un buon investimento per sostenere il turismo, settore in cui il Consorzio di Tarvisio svolge un ottimo lavoro”.

Massarutto ha ricordato la mission del Consorzio, le varie iniziative finalizzate alla valorizzazione della specificità del territorio del triplice confine, l’unicità della pista Alpe Adria. Ha ringraziato la Provincia per l’apprezzamento da sempre dimostrato e per il sostegno che ha deciso di mantenere pur non facendo più parte integrante del Consorzio stesso. In base all’accordo, il marchio “Terra dei Patriarchi” sarà promosso nel  piano fiere e workshop della stagione autunnale 2016; in occasione di tutti i concerti previsti per il No Borders Music Festival 2016 sarà allestito uno stand per la divulgazione del Club di Prodotto “Il Cicloturismo nella Terra dei Patriarchi”, per la conoscenza e la divulgazione dei 14 percorsi ciclabili e di tutti gli operatori del settore presenti sul sito www.terradeipatriarchi.it (cui verrà data ampia visibilità anche nel sito internet del festival musicale); in tali eventi, inoltre, sarà distribuito materiale informativo, gadget (quali ad esempio copri sella, marsupi per biciclette, chiavette Usb….) e depliant. Visibilità al marchio Terra dei Patriarchi e agli operatori del club del prodotto, infine, nella brochure, “Holiday Card”, che ingloba oltre 80 servizi turistici convenzionati usufruibili dal turista previa ricarica di una carta magnetica.

“Tarvisio, la Valcanale Canal Del Ferro sono zone importantissime, rappresentano una grande porta per il mondo tedesco ma anche slavo sul nostro territorio – ha commentato Fontanini nel confermare la valida azione del Consorzio – con una buona offerta ricettiva, di accoglienza e un vasto programma di manifestazioni. Una porta che conta, attraverso la pista ciclabile Alpe Adria infrastruttura unica nel suo genere, accessi numerosissimi e sempre in aumento di cui la Regione dovrebbe tenere conto nell’interpretare i dati turistici e non considerare solo Miramare, messa sempre al primo posto”.

Commenta con Facebook