Tanti eventi per i 101 anni del Gruppo ANA Pal Piccolo di Paluzza

Il 3 luglio il Gruppo A.N.A. Pal Piccolo di Paluzza festeggerà il 101° anno dalla sua fondazione.

“Abbiamo chiamato questo grande evento 100 + 1, impensabile tanti anni fa ed ora magnifica realtà di questo Gruppo, nato nel 1921 subito dopo la Prima Guerra Mondiale, primo Gruppo di tutto il Friuli Venezia Giulia, al pari della Sezione A.N.A. di Udine”, dice il capogruppo Dario Scrignaro.

Forte ancora di 125 alpini ed 80 aggregati, o “amici” come allora più propriamente chiamati, il gruppo ha approntato un progetto operativo, un cammino iniziato il 12 giugno con il pellegrinaggio della Sezione Carnica degli Alpini alle Cappelle del Pal Piccolo e del Pal Grande e che proseguirà venerdì 24 in sala San Giacomo a Paluzza, legandosi ai grandi luoghi della storia, con la presentazione del libro di Ilaria Tuti “Fiore di roccia”, nel ricordo della grande eroina e portatrice carnica Maria Plozner Mentil, unica donna ad aver dato il nome ad una caserma, quella di Paluzza, sede fino al 1987 di tanti battaglioni e Reggimenti, poi parzialmente demolita nel 2016 a 100 anni esatti dalla sua morte avvenuta il 16 febbraio 1916. Un altro appuntamento è previsto sabato 25, ancora in Sala San Giacomo, con “I sentieri delle portatrici” di Luca Cossa, sentieri che ancor oggi vengono percorsi dalle persone della montagna e diverse volte nel segno del ricordo .
Sabato 2 luglio, il giorno successivo al ricordo dei “Fusilaz” di Cercivento, il gruppo si recherà sul Pal Piccolo, montagna che allora scelse quale nome storico da tramandare ai posteri, per un momento di onore e di rimembranza, per continuare poi in quella terra di malga Promosio, di quel Malpasso ove Maria Plozner Mentil venne ferita a morte, per una commemorazione floreale.

Le note dei canti degli alpini saranno il preludio per la giornata clou, quella di domenica 3 luglio, con la grande sfilata per le vie di Paluzza che prenderà il via alle 10.30.

IL PROGRAMMA COMPLETO